02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Mercato elettrico, report annuale dell'Autorità

pubblicato da il 7 agosto 2013
Mercato elettrico, report annuale dell'Autorità

L'Autorità ha recentemente pubblicato il rapporto annuale 2012 sullo stato del mercato elettrico italiano. Il documento rappresenta una vera e propria fotografia del mercato e fa il punto sull'avanzamento della concorrenza, sulla struttura della rete, sui costi e sulle regolazioni.

Dal punto di vista della domanda, il rapporto evidenzia una contrazione sia dei consumi (-3%) sia del picco di domanda (-5%), con la crisi che per la prima volta dal 2009 fa contrarre anche il fabbisogno elettrico.

Sul fronte dell'offerta, la notizia principale è l'impatto del boom delle rinnovabili sussidiate, che hanno fatto lievitare la quota del Gestore dei Sistemi Energetici (GSE), passata in un anno dal 13 al 17% del mercato. GSE è una società controllata dal Ministero dell'economia e incaricata per legge di ritirare e collocare sul mercato la produzione delle rinnovabili sussidiate, che godo tra l'altro di priorità di dispacciamento.

La crescita di GSE ha avuto un impatto diretto sugli operatori del mercato, che hanno quasi tutti visto contrarsi le proprie quote: Enel, passata dal 28 al 25%; Edison, dall'8 al 7%; Eni, dall'8 al 6%; E.On, dal 5 al 4%. Solo due operatori di medie dimensioni sono riusciti a crescere: la francese GdF Suez e la svizzera Axpo, entrambe passate dal 2 al 3% del mercato.

Un altro effetto del boom delle rinnovabili è stato un aumento della differenza tra il prezzo medio durante il picco diurno, quando il solare produce, e il prezzo medio del picco serale (la differenza è passata da 3 a 18 euro a MWh). Più in generale, essendo cresciuta artificialmente la quota delle rinnovabili, gli impianti termoelettrici hanno lavorato meno e dunque hanno dovuto alzare i prezzi per coprire i costi fissi.

La relazione dell'Autorità mette infine in evidenza l'aumento dei costi collegato alla necessità tecnica di mantenere sempre attiva una certa capacità di generazione di riserva, per compensare gli sbalzi delle rinnovabili. Questa riserva nel 2012 è aumentata dell'11%, andando a pesare ulteriormente sui costi delle bollette, tra i servizi di rete.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy