02 55 55 777 Lun-Sab 9.00-21.00

L'Italia al primo posto nell'Unione europea per il riciclaggio di rifiuti

L'Italia al primo posto nell'Unione europea per il riciclaggio di rifiuti

L'Italia è oggi al 1° posto nell'Unione europea sul fronte del riciclaggio dei rifiuti in materiali riutilizzabili (giunto al 79% del totale, con un fatturato di oltre 70 miliardi di euro e 213.000 posti di lavoro); con notevoli passi avanti per la cosiddetta economia circolare, modello che prevede anche il reimpiego di materiali e prodotti il più a lungo possibile. Lo sostiene il rapporto L'economia circolare italiana per il Next Generation Ue, realizzato dalla Fondazione Symbola e da Comieco.

I vari tipi di scarti

Un primato importantissimo, considerando che nell’UE si producono ogni anno più di 2,5 miliardi di tonnellate di rifiuti, in piccola parte urbani (domestici e provenienti da strade, parchi e altre aree pubbliche), gli altri speciali (da attività industriali e commerciali, recupero e smaltimento, attività sanitarie, macchinari e apparecchiature deteriorati e vecchi, carcasse di veicoli a motore, eccetera). In Italia in rifiuti urbani annuali raggiungono 30 milioni di tonnellate, quelli industriali 143 milioni.

Superate Francia e Germania

Dunque, secondo il rapporto, l'Italia ha raggiunto il 79% di riciclo, superando Paesi simili: per esempio la Francia (che è al 56%) e la Germania (43%). È accaduto grazie all'introduzione di processi innovativi nel sistema imprenditoriale e di modelli organizzativi, come quello dei consorzi per il riciclo di varie categorie di rifiuti, capaci di generare filiere produttive di qualità. Le prestazioni italiane, nel complesso, sono aumentate dell’8,7% tra 2010 e 2018.

Meno energia e meno CO2

Le elevate capacità di riciclare non solo hanno ridotto la quantità di rifiuti da smaltire in modo indifferenziato e ha garantito un minore approvvigionamento di materie prime; ha anche ridotto il consumo di energia e le emissioni che inquinano e alterano il clima; con un risparmio annuo pari a 23 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (tep) e a 63 milioni di tonnellate di CO2 (rappresentano, per farsi un’idea, l’85% delle emissioni derivate dalla produzione elettrica nazionale). Uno dei settori italiani che va meglio è quello del riciclo industriale di carta: in Italia ha consentito di evitare consumi energetici pari a 1,5 milioni di tep ed emissioni pari a 4,4 milioni di tonnellate di C02.

Si può migliorare

Nel report di Symbola e Comieco si danno anche alcuni consigli strategici per quel che riguarda ulteriori passi avanti, da compiere magari usando le risorse europee del Recovery Fund:

  • Miglioramento della raccolta differenziata con il ricorso a tecnologie più avanzate.
  • Progressiva conversione energetica, concentrandosi soprattutto sui biocombustibili.
  • Creazione di nuovi prodotti riciclati e riciclabili, possibilmente di tipo bio.
  • Digitalizzazione dei processi di gestione delle materie seconde, cioè gli scarti del processo produttivo, per rifarle diventare materie prime.
  • Ottimizzazione della logistica delle materie seconde, smettendo di ricorrere al trasporto su gomma e realizzando, ad esempio, hub ferroviari connessi con la rete ferroviaria nazionale per la migliore tracciabilità dei flussi e la riduzione delle emissioni.

Se stai cercando le migliori offerte luce e gas sul mercato, prova gratuitamente il comparatore di Facile.it!

pubblicato da il 10 maggio 2021

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 200€ l’anno sulle tue bollette!

Ultime notizie Luce e Gas

News Luce e Gas

Guide Gas e Luce

  • Servizio Elettrico Nazionale: numero verde e area clienti

    Servizio Elettrico Nazionale: numero verde e area clienti

    Il Servizio Elettrico Nazionale è la...

  • Come scegliere il fornitore luce e risparmiare

    Come scegliere il fornitore luce e risparmiare

    I costi della bolletta luce sono...

  • Allacciamento gas: costi, tempi e modalità

    Allacciamento gas: costi, tempi e modalità

    L’allaccio del gas, così come...

  • Fasce orarie energia elettrica: quando il risparmio energetico è maggiore

    Fasce orarie energia elettrica: quando il risparmio energetico è maggiore

    Forse non lo sapevi, ma consumando la...

Guide Luce e Gas

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce