02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Gas e luce, stop alle sorprese in bolletta con letture frequenti e indennizzi automatici

pubblicato da il 10 agosto 2015
Gas e luce, stop alle sorprese in bolletta con letture frequenti e indennizzi automatici

Cambiano i tempi e, complice il momento economico, l’attenzione delle autorità in campo energetico è sempre più concentrata sulla tutela dei consumatori. Dopo il successo della conciliazione gratuita online, l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha scelto di puntare sulla prevenzione, riducendo stime e acconti in bolletta attraverso letture più frequenti e nuovi indennizzi automatici.

Nel mirino dell’authority ci sono le differenze, spesso sostanziose, tra i valori reali e quelli stimati che gonfiano le bollette. Come si cercherà di ridimensionare il fenomeno? Con interventi “a monte”, che spaziano dai nuovi obblighi di lettura più frequente per i gestori, agli , fino a all’introduzione di criteri che riducano la differenza tra valori reali e stimati. A queste, si affiancheranno altre azioni come l’incremento della periodicità di invio delle bollette e gli indennizzi automatici per i ritardi, oltre ai tempi certi per chiusura del contratto o per il cambio del gestore e al divieto delle “fatture miste” (valori reali e stimati), quando la fatturazione è di tipo mensile.

Da sottolineare che gli interventi decisi dall’Autorità non saranno limitati ai clienti in regime di maggior tutela, ma anche a quelli del mercato libero. I motivi sono semplici e nascono da un’indagine che ha evidenziato dati allarmanti sul fronte dei consumi effettivi: solo il 75% per l’elettricità, nonostante il 98% dei clienti sia già dotato di contatore elettronico telegestito, e addirittura l’8,5% per il gas. A proposito di telegestione, ormai in fase di diffusione anche per il gas, quando questa non è presente per l’elettricità, l’obbligo minimo di rilevazione dei dati dovrà passare da annuale a quadrimestrale.

Per quanto riguarda la periodicità della fatturazione, invece, la proposta dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico prevede un’intensificazione così strutturata: obbligo minimo di invio almeno bimestrale, rispetto alle attuali 2 o 3 volte l’anno, per chi consuma tra i 500 e i 5.000 Smc/anno di gas, secondo quanto accade per l’elettricità.

Vota la news:

Valutazione media: 4,7 su 5 (basata su 20 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy