02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Bolletta del gas: da giugno 2015 addio al servizio di maggior tutela

pubblicato da il 31 gennaio 2015
Bolletta del gas: da giugno 2015 addio al servizio di maggior tutela

Il mercato libero diventa l’unica possibilità di scelta per i consumatori italiani in fatto di gas ed energia. Da tempo nell’aria, la notizia è stata ufficializzata dall’AEEGSI - Autorità per l’Energia elettrica, il gas e il sistema idrico e mette fine all’era dei contratti protetti, anche noti come servizio di maggior tutela. A partire dal mese di giugno 2015, infatti, il prezzo del gas per le famiglie e le piccole-medie imprese sarà deciso dal libero mercato degli operatori, senza più possibilità di affidarsi ai prezzi “tutelati” dallo Stato.

Quella dei prezzi del gas è una rivoluzione che anticipa la svolta per l’energia elettrica, per la quale il passaggio definitivo al mercato libero è fissato al mese di giugno 2016. Quali incognite ci attendono? In realtà, molte delle paure sono ingiustificate, come dimostrano gli italiani che hanno già scelto di passare al mercato libero, spesso aiutati nella loro scelta dai comparatori online come Facile.it.

Anche se non privo di insidie, infatti, il mercato libero consente di risparmiare sui costi delle bollette, a patto di scegliere con attenzione il proprio profilo tariffario in base alla quantità e alla tipologia dei consumi. Inoltre, la cancellazione del servizio di maggior tutela sarà affiancata da controlli più rigorosi sulle attività degli operatori.

In occasione del passaggio al libero mercato, infatti, l’AEEGSI - Autorità per l’Energia elettrica e l’Antitrust intensificheranno i controlli sull’andamento dei prezzi proposti dagli operatori a cittadini e piccole-medie imprese. Una particolare attenzione verrà poi rivolta ai prezzi dei 6 mesi precedenti e dei 12 mesi successivi al passaggio dall’era del mercato tutelato a quello libero.

Per l’Italia si tratta di un’importante novità. Al di là delle paure dei consumatori, infatti, il nostro Paese rimane tra i più attaccati al passato, dove le liberalizzazioni erano un miraggio. Secondo la classifica stilata dall’Istituto Bruno Leoni, infatti, l’indice delle liberalizzazioni relativo al 2014 ci vede a quota 66%, come la Danimarca, ma ben lontani dalla capofila Regno Unito (94%) e dal gruppetto formato da Paesi Bassi, Spagna e Svezia (79%).

Vota la news:

Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 18 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy