02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Il settore della distribuzione secondo Eurelectric

pubblicato da il 3 dicembre 2013
Il settore della distribuzione secondo Eurelectric

L'associazione dell'industria elettrica europea – Eurelectric – ha recentemente pubblicato la mappa aggiornata del settore della distribuzione. Nell'UE e in Norvegia operano nel settore 2.400 imprese e circa 240.000 addetti, che complessivamente distribuiscono ogni anno circa 2.700 TWh a 260 milioni di consumatori, soprattutto famiglie e piccole attività commerciali.

Si tratta di imprese per lo più di piccole dimensioni: solo 190 hanno infatti oltre 100.000 clienti. La struttura del mercato è piuttosto eterogenea tra un Paese e l'altro: nel caso tedesco esistono moltissimi distributori (896) di cui molti di grandi dimensioni (75), mentre nel caso britannico esistono 7 operatori, tutti sopra la soglia dei 100.000 clienti. Negli altri mercati, accanto a pochi grandi operatori coesistono decine di piccoli operatori. In alcuni casi (come Grecia, Irlanda e Slovenia) esiste ancora un quasi-monopolio nella distribuzione.

Secondo il rapporto, le linee di distribuzione rappresentano il 97% di tutte le linee elettriche europee (le altre sono grandi linee di trasmissione). In totale, si tratta di 10 milioni di km di cavi, pari a 250 volte la lunghezza dell'Equatore oppure a 26 volte la distanza tra la Terra e la Luna.

Si tratta di una rete piuttosto estesa, che quindi richiede moltissimi investimenti per rinnovarsi e per far fronte alle nuove sfide tecnologiche, a partire da quella dell'avvento delle rinnovabili diffuse. Nel corso di questo decennio, le reti elettriche europee avranno bisogno di investimenti per 600 miliardi di euro, di cui 400 destinati alle sole reti di distribuzione.

Gli investimenti dovranno riguardare anche l'adeguamento dei contatori e l'introduzione dei contatori intelligenti (smart meter), in grado di gestire in modo più avanzato le attività degli utenti, inclusa la lettura in remoto da parte dell'azienda dei valori misurati dall'apparecchio. In questo caso, l'Italia detiene un importante primato in Europa: assieme alla Svezia è infatti l'unico Paese dove si è già provveduto alla sostituzione di tutti i contatori convenzionali con quelli "intelligenti", mentre gli altri grandi mercati ancora arrancano nell'aggiornamento del proprio parco contatori.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy