02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Eni scopre giacimento di gas in Egitto: vantaggi anche per gli italiani

pubblicato da il 4 settembre 2015
Eni scopre giacimento di gas in Egitto: vantaggi anche per gli italiani

La scoperta da parte di Eni di un nuovo giacimento di gas in Egitto, il più grande mai rinvenuto nel Mar Mediterraneo, potrebbe rivelarsi estremamente vantaggiosa anche per gli italiani. Il giacimento “supergiant”, con un potenziale di fino a 850 miliardi di metri cubi di gas, appare infatti destinato ad influire positivamente nel rapporto tra la domanda e l’offerta sul mercato internazionale dell’energia, con possibili risvolti positivi anche in bolletta.

Riflessi sulle offerte gas che potremo valutare già nel breve periodo, in quanto l’Egitto è un paese già all’avanguardia in fatto di condutture. Claudio Descalzi, Amministratore delegato di Eni, ha commentato così la scoperta di Zohr (questo il nome assegnato al prospetto esplorativo): “Questa scoperta storica sarà  in grado di trasformare lo scenario energetico di un intero paese, che ci accoglie da oltre 60 anni. L’esplorazione si conferma al centro della nostra strategia di crescita: negli ultimi 7 anni abbiamo scoperto 10 miliardi di barili di risorse e 300 milioni negli ultimi sei mesi, confermando così la posizione di Eni al top dell’industria. Questa scoperta assume un valore ancora maggiore poiché fatta in Egitto, paese strategico per Eni, dove possono essere sfruttate importanti sinergie con le istallazioni esistenti permettendoci una rapida messa in produzione”.

Dal canto suo, l’Italia guarda con orgoglio e curiosità alla scoperta, per il ruolo di Eni nello scenario internazionale e in prospettiva del definitivo passaggio al mercato libero di gas e luce, fissato per il 2018. Fattori che non hanno lasciato indifferente il premier Matteo Renzi, intervenuto così per commentare la notizia: “Complimenti a Eni per questo straordinario risultato di un lavoro di ricerca che si inserisce nell’ambito dei rapporti tra Italia ed Egitto, in un’ottica di partnership economica strategica che riguarda il nostro Paese e più in generale l’intero continente africano”. Lo stesso Renzi ha inoltre riferito di avere contattato il Presidente egiziano Al-Sisi per complimentarsi della scoperta e parlare insieme dei possibili risvolti sul mercato energetico nell’area del Mediterraneo.

Vota la news:

Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 20 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy