02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

L’energia nel 2040: arrivano i decenni asiatici?

pubblicato da il 17 dicembre 2014
L’energia nel 2040: arrivano i decenni asiatici?

Come ogni anno, l’Agenzia internazionale per l’energia di Parigi ha pubblicato il World Energy Outlook, il più importante studio sul mondo dell’energia. L’edizione 2014 estende le proprie previsioni fino al 2040, offrendo un’idea abbastanza chiara del futuro.

In modo piuttosto simile a oggi, tra 25 anni i consumi energetici saranno dominati dalle fonti fossili: petrolio, gas e carbone peseranno per un quarto ciascuno nel paniere energetico globale. Le rinnovabili rappresenteranno quasi il 20% e il nucleare poco più del 5%.

Nonostante l’enfasi posta a livelle internazionale sulla lotta al cambiamento climatico, nelle economie emergenti la priorità sarà naturalmente la crescita economica. Più che a ridurre le emissioni, i governi di quei paesi punteranno ad avere energia elettrica a basso costo grazie a carbone e gas e a veder circolare più automobili private, secondo un percorso di sviluppo non molto diverso da quello delle economie occidentali nei decenni passati.

Se il paniere energetico globale non sarà molto diverso da oggi, a cambiare profondamente sarà la distribuzione geografica dei consumi, sempre meno occidentali e sempre più asiatici.

Mentre i consumi di Stati Uniti ed Europa resteranno stabili, a livello mondiale assisteremo a un incremento straordinario dei consumi: tra il 2012 e il 2014, il fabbisogno annuo crescerà del 40%, aumentando di quasi 5 miliardi di tonnellate equivalenti di petrolio.

Per avere un paragone, le economie emergenti consumeranno in più rispetto a oggi un quantitativo di energia pari a quello consumato attualmente da Unione Europa, Russia e Stati Uniti messi insieme. Considerando che da alcuni anni la Cina è già il primo consumatore di energia al mondo, l’Asia sembra così destinata a diventare il centro di tutti i mercati energetici mondiali.

E anche il centro delle emissioni di anidride carbonica: già oggi la Cina emette due volte e mezza quanto emette l’Unione Europea. Per il 2040, le emissioni cinesi saranno quattro volte e mezzo quelle europee: è tempo che si faccia qualcosa per il clima anche fuori dall’Europa.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy