02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Via libera alla Strategia Energetica Nazionale

pubblicato da il 18 marzo 2013
Via libera alla Strategia Energetica Nazionale

La versione definitiva della Strategia Energetica Nazionale (SEN) è stata approvata la settimana scorsa. Il ministro dello sviluppo, Passera, e quello dell’ambiente, Clini, hanno infatti firmato il decreto che rende il documento ufficiale, dopo una consultazione durata mesi che ha coinvolto istituzioni, operatori e centri di ricerca.

Il documento approvato ripercorre le indicazioni diffuse nella prima versione, anche se il deteriorarsi del quadro economico ha spinto a rivedere alcune stime. In particolare, nel caso del gas naturale si prevede ora la necessità di sviluppare un solo nuovo rigassificatore nel corso del prossimo decennio.

L’ampio ricorso alle rinnovabili continua infatti a ridurre l’utilizzo delle centrali a gas, rendendo le infrastrutture di importazione ora esistenti più che sufficienti. A questo si aggiunge l’aumento dell’efficienza dei consumi, che sarà oggetto di appositi provvedimenti e di incentivi economici (i cosiddetti certificati bianchi). Secondo le previsioni di Snam Rete Gas, i consumi di gas sono destinati a riprendere solo nel 2017.

La difficile congiuntura economica pone in primo piano la questione della sostenibilità finanziaria della nuova versione SEN, i cui costi stimati sono di 5 miliardi di euro all’anno entro il 2020, di cui 4 finiranno in bolletta. Al contempo, tuttavia, le misure indicate porteranno a un risparmio di 13,5 miliardi all’anno, a causa di una diminuzione sia dei prezzi (-8,9 miliardi all’anno), sia del fabbisogno (-4,6 miliardi) di luce e gas. Nel complesso, i minori consumi ridurranno le importazioni, con un beneficio per la bilancia commerciale pari a circa l’1% del PIL.

L’impatto della SEN sulla ripresa economica dovrebbe essere molto significativo, secondo le stime dei ministeri: entro il 2020 dovrebbero essere investiti nel settore energetico circa 170 miliardi di euro, di cui la metà senza alcun incentivo o regolazione speciale.
Resta da vedere se l’impatto di questi grandi numeri sarà positivo sui consumatori: vero banco di prova in questo senso sarà l’effettiva ridefinizione dei meccanismi di calcolo delle tariffe del gas naturale per i clienti in regime di maggior tutela, attesa per l’estate e in vigore dal prossimo 1° ottobre.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy