02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Aggiornamento costi luce e gas per il primo trimestre 2019: tutte le novità

pubblicato il 6 febbraio 2019
Aggiornamento costi luce e gas per il primo trimestre 2019: tutte le novità

Il nuovo anno ha portato con sé molte sorprese e tantissime novità, molte delle quali legate proprio al particolare mondo delle bollette per le forniture luce e gas. Difatti, se ancora non lo sapessi, sappi che a partire dal 1° luglio del 2019 sarai obbligato a cambiare il gestore energetico. A stabilirlo ci sono le nuove direttive del Governo Italiano, che  vuole aumentare la presenza del mercato libero e non vincolato in Italia.

La cosa dovrebbe portare a una spinta nel mercato energetico italiano e dare anche una maggiore tutela ai consumatori finali in un mercato come quello dell'energia. Attualmente, in effetti, le tariffe relative al gas, acqua e le offerte di energia elettrica vengono stabilite ogni 3 mesi dall'apposita Autorità in base alle quotazioni internazionali e stando sempre in correlazione con l'aumento degli idrocarburi.

Grazie al passaggio al mercato libero, difatti, le tariffe potranno finalmente diventare completamente svincolate. Per questo le aziende potranno, finalmente, decidere i prezzi molto più liberamente. Ovviamente non bisogna dimenticarsi di tutto quello che riguarda le normali regole della concorrenza. A dare la spinta iniziale al tutto ci ha pensato niente di meno che il Decreto Bersani stesso.

Quest'ultimo, in effetti, ha avviato quello che è stato un lungo processo conclusosi, - positivamente per noi, - con un notevole guadagno per i semplici cittadini che in questo modo possono beneficiare di numerosi vantaggi dovuti proprio alla liberalizzazione del mercato. Un'occasione, questa, che bisogna solo saper afferrare con la propria mano.

Sebbene si tratti comunque di un'importante rivoluzione, bisogna anche dire che non è propriamente una modifica inaspettata. Tutt'altro. Da diverso tempo ormai le aziende e i semplici consumatori cercavano di trovare una soluzione ai loro problemi. E a risolvere i loro problemi ci ha pensato lo stesso Decreto Bersani. Quest'ultimo, in aggiunta al famoso Ddl Concorrenza, ha imposto delle ottime condizioni per la liberalizzazione del mercato dell'energia in Italia.

Quest'ultimo, difatti, ha avuto un grande merito: quello di prorogare fino a luglio del 2019 l'ultimo termine entro il quale le aziende e i semplici consumatori devono passare al mercato libero. La liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica, - e non solo quella, - non è mica un'operazione da poco ed è un processo che richiede il dispendio di moltissimo tempo e tante energie. Delle risorse, queste, che l'Italia sembra comunque in grado di spendere per restare sugli standard dell'Unione Europea in merito alla regolazione e alla liberalizzazione del mercato energetico.

Difatti, confrontando le tariffe offerte dal mercato tutelato e da quello libero, si può facilmente evincere quale sia quello più conveniente per il consumatore finale. Il mercato libero ha la particolarità di poter adattarsi perfettamente a quelle che sono le esigenze dell'utente stesso. Per l'onor del vero bisogna ammettere che un aumento del prezzo delle bollette ci sarà comunque e quindi il confronto tra le bollette attuali e quelle del passato sembra un po' persino fuorviante. Ciononostante, possiamo anche affermare quella che si può considerare come un'altra particolarità. L'aumento dei prezzi nella bolletta non è dovuto alle grandi novità relative a questo tipo di mercato, tutt'altro. Piuttosto l'aumento dei prezzi in bolletta segue a pari passo l'aumento dei prezzi in generale.

Si cerca di non gravare troppo sulla spesa relativa proprio agli utenti in modo da non sovraccaricare le famiglie italiane con altri costi aggiuntivi, spesso malvoluti. Ovviamente, qualora il prezzo delle materie prime utili per la produzione energetica dovessero scendere sensibilmente, scenderanno anche i prezzi delle utenze.

Migliori offerte energia elettrica del mese

Fornitore: Iberdrola
Prodotto: EcoClick Extra Luce Bioraria
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa: Bioraria
Prezzo/Smc:
Prezzo/kWh: € 0,0631
Prezzo/kWh Fascia F1:€ 0,0631
Prezzo/kWh Fascia F2-F3:€ 0,0582
Pagamento:Addebito bancario
Spesa mensile: € 45,36 € 544,36/anno
Fornitore: ENI GAS e LUCE SPA
Prodotto: Scelta Sicura
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa: Monoraria
Prezzo/Smc:
Prezzo/kWh: € 0,0435
Prezzo/kWh Fascia F1:€ 0,0435
Prezzo/kWh Fascia F2-F3:
Pagamento:Addebito bancario, Bollettino, Carta di credito
Spesa mensile: € 46,58 € 558,90/anno
Fornitore: SORGENIA SPA
Prodotto: Next Energy Luce
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa: Monoraria
Prezzo/Smc:
Prezzo/kWh: € 0,0606
Prezzo/kWh Fascia F1:€ 0,0606
Prezzo/kWh Fascia F2-F3:€ 0,0000
Pagamento:Addebito bancario
Spesa mensile: € 47,04 € 564,48/anno
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Tutti i preventivi energia elettrica
 

Energia: confronta le tariffe Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 4,2 su 5 (basata su 10 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 19/04/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 400€ l’anno sulle tue bollette!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce

Guide Gas e Luce

Guide Gas e Luce