02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Conti correnti e conti deposito senza imposta di bollo

pubblicato da il 16 agosto 2018
Conti correnti e conti deposito senza imposta di bollo

L’imposta di bollo rientra tra le voci di spesa normalmente abbinate alla gestione di un conto bancario. Viene calcolata direttamente dall’istituto di credito e addebitata in genere a fine anno, in misura diversa a seconda che si tratti di un conto intestato a una persona fisica o a una persona giuridica. Solo in alcuni casi resta a carico della banca, per rispetto della norma o per offerta concorrenziale.

I conti correnti intestati a persone fisiche richiedono un’imposta di bollo di 34,20 euro all’anno, solo se la giacenza media del conto supera i 5.000 euro. In caso contrario è prevista l’esenzione, come per i conti correnti di base destinati alle fasce economicamente deboli. Il conto corrente Digital di CheBanca! però, per scelta dell’istituto di credito, si prende carico direttamente dell’imposta e libera tutti i clienti da questa voce di costo indipendentemente dall’importo in giacenza. Il conto Digital è quindi privo di imposta di bollo, sia nella versione 100% on line che nella versione con assistenza in filiale. La differenza tra le due formule riguarda solo il canone, azzerato per la versione interamente digitale, pari a 2 euro al mese se si desidera l’assistenza in filiale.

L’imposta di bollo sui conti deposito è invece fissata allo 0,20% della giacenza, e anche in questo caso è una voce di base presente e fissa per tutti i titolari di un conto vincolato, a meno che la banca non scelga di esentare il cliente per rendere più competitiva l’offerta. È il caso ad esempio di Banca Sistema, che propone un conto deposito a zero spese, con imposta di bollo sui vincoli a carico dell’istituto. Il conto deposito offerto non ha canone annuo e prevede la possibilità di vincolare somme da 3 a 120 mesi. Un altro conto deposito che alleggerisce i costi a carico del cliente esentandolo dall’imposta di bollo sui vincoli è Conto Facto di Banca Farmafactoring. L’aliquota del 2 per mille con questa soluzione è calcolata solo sulle somme libere, il conto non ha costi di apertura e gestione delle giacenze, consente vincoli da 3 a 48 mesi. Su tutti i conti deposito resta attiva l’imposta del 26% sulle rendite, da normativa vigente, dalla quale si calcola il rendimento netto partendo dal tasso lordo annuo proposto.

Migliori Conti Correnti del mese

Banca:Widiba
Prodotto:Conto Widiba
  • Internet banking
  • Zero spese
  • Apertura on line
  • Bancomat
  • Trading
  • Carta di credito
Costo annuo Zero spese
Banca:Webank
Prodotto:Conto Webank
  • Internet banking
  • Richiesta fido
  • Zero spese
  • Apertura on line
  • Bancomat
  • Trading
  • Carta Prepagata
  • Carta di credito
Costo annuo Zero spese
Banca:Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Prodotto:Conto Crédit Agricole Online
  • Internet banking
  • Apertura on line
  • Bancomat
  • Zero spese
  • Carta di credito
Costo annuo Zero spese
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Scegli il miglior conto corrente

Conti Correnti: trova il più vantaggioso Confronto CONTI »

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Guide ai conti

Guide Conti