02 55 55 1 Lun-Sab 9.00-21.00

Quali sono le 3 carte di credito più convenienti a dicembre 2019

Quali sono le 3 carte di credito più convenienti a dicembre 2019

Le carte di credito sono uno strumento sempre più utile, con il commercio elettronico  che avanza e la lotta all’uso dei contanti. Secondo la Banca centrale europea, in Italia nel 2018 sono stati fatti 52,2 pagamenti pro capite con carta: siamo terzultimi nell’UE e andiamo meglio soltanto rispetto a Bulgaria e Romania. Mentre la Francia è a quota 197,6 pagamenti all’anno per ogni cittadino, il Regno Unito a 314,9 e la Svezia a 348,7.

Anche in Italia la crescita dell’e-commerce starebbe favorendo l’avanzata della carte di credito. Secondo il rapporto 2019 Global payment trends di J.P. Morgan, le vendite online in Italia al momento rappresentano solo il 4% del settore e-commerce europeo totale. Però il mercato italiano oggi vale 21,2 miliardi di euro, con una crescita del 17,3% rispetto al 2017. Quindi forse anche le persone più restie all’abbandono del vecchio caro borsellino dovrebbero cominciare a valutare quale carta di credito scegliere.

Esistono le carte prepagate, quelle a saldo, le revolving, con conto corrente e senza conto. I vantaggi non sono pochi: la carta permette di schivare i furti, dato che non bisogna portarsi dietro il contante; si possono fare acquisti facilmente all’estero; si può pagare quello che si compra parecchi giorni dopo o a rate. Inoltre molti di quei rettangolini di plastica non hanno costi di emissione, così come è possibile non sostenere spese di gestione e fare prelievi gratuiti.

Nel mese di dicembre, per esempio, tra le carte proposte online ce ne sono tre interessanti. Banca N26 ne propone una (sempre Mastercard), senza alcun costo di attivazione e nessuna commissione per prelievi in Italia: la carta ha un Iban attraverso il quale si possono fare e ricevere bonifici, ma non serve un conto corrente abbinato (massimale: 2.500 euro al giorno). Illimity Bank ne propone una del circuito Mastercard con costo di attivazione azzerato e zero spese anche per i prelievi, nell’area della moneta unica europea, oltre i 100 euro. È abbinata a un conto corrente, con un massimale prelevabile di 1.000 euro al giorno. Banca Sella, sul solito circuito, propone una carta Mastercard senza costi, senza commissioni nel circuito dell’istituto di credito, abbinata a un conto corrente (massimale: 250 euro al giorno).

Migliori carte di credito del mese

Banca:Widiba
Prodotto:Widiba Debit
Circuito:Maestro Bancomat/Pagobancomat
Costi di attivazione:zero
:
:
:
:
Canone annuo zero
Banca:N26
Prodotto:N26
Circuito:Mastercard
Costi di attivazione:zero
IBAN:
:
:
:
Canone annuo zero
Banca:Webank
Prodotto:Cartimpronta ONE
Circuito:Mastercard/Visa
Costi di attivazione:zero
:
Plafond massimo:7.800€
:
:
Canone annuo zero
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Confronta le carte di credito
 

Carte e bancomat: trova la migliore Confronto CARTE »
Vota la news:
Valutazione media: 4,1 su 5 (basata su 11 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 01/06/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

pubblicato da il 6 dicembre 2019

Offerte confrontate

Confronta online le migliori carte di credito e trova la soluzione che fa per te.

Prodotti

Leggi i dettagli e le caratteristiche dei principali circuiti di pagamento e delle carte più diffuse in Italia. Circuiti carte di credito

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo delle carte di credito.

Argomenti in evidenza Carte

Guide alle carte

Guide Carte