Serve assistenza?
02 55 55 666

Cessione del credito di Imposta Intesa Sanpaolo

Confronta le finanziarie e trova la rata migliore per te!

hero prestiti

La cessione del credito a Intesa Sanpaolo è una soluzione innovativa proposta dalla nota banca italiana, pensata per agevolare la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica. Questa opzione, prevista dal Decreto Rilancio del 19 maggio 2020 (dl n.34/2020) con l'introduzione del superbonus 110%, offre la possibilità di cedere il credito d'imposta del 110% delle spese sostenute per gli interventi legati al Superbonus, all’Ecobonus, al Sismabonus o al restauro delle facciate, a Intesa Sanpaolo o ad altri soggetti. Scopriamo come funziona.

Confronta i tassi online senza impegno
Confronta i tassi online senza impegno

Cessione del Credito di Intesa Sanpaolo: una soluzione alla portata di tutti

Il servizio di cessione del credito Intesa Sanpaolo è studiato per rispondere alle esigenze di famiglie, condomini e aziende. Grazie a soluzioni flessibili, è possibile usufruire del bonus del 110% previsto dal Decreto Rilancio, cedendo il credito d'imposta a Intesa Sanpaolo. Le modalità previste sono due:

  • cessione del credito d’imposta: consente di ottenere la liquidità a lavori conclusi, senza attendere il recupero delle detrazioni fiscali attraverso le quote annuali;
  • finanziamento a stato avanzamento dei lavori (SAL) + cessione del credito d’imposta maturato: con questa formula, si può ottenere la liquidazione dei fondi in due scaglioni, il primo al 30% della spesa totale e il secondo ad almeno il 60% in base allo stato di avanzamento dei lavori, e attivare un prestito che si estingue alla fine dei lavori.

Grazie al finanziamento ponte, Intesa Sanpaolo garantisce la liquidità necessaria per l’esecuzione dei lavori e offre la possibilità di cedere il credito anche alle imprese che hanno accettato di eseguire i lavori applicando lo sconto in fattura. Inoltre, grazie a un accordo con Deloitte, la banca offre un servizio gratuito di consulenza per accompagnare i clienti in tutte le fasi dell’intervento.

La cessione del credito va comunicata all’Agenzia delle Entrate tramite un modulo apposito disponibile sul sito web della banca o attraverso un intermediario abilitato.

Il credito sarà erogato da Intesa Sanpaolo entro 5 giorni lavorativi dal momento in cui risulta nel cassetto fiscale della banca. Ovviamente, il cliente dovrà aver già provveduto a consegnare tutta la documentazione richiesta. I clienti che stanno pensando di ricorrere alla cessione del credito, sono invitati a recarsi nella filiale Intesa Sanpaolo più vicina o a telefonare al proprio gestore finanziario per ottenere maggiori informazioni.

I vantaggi della Cessione del Credito di Intesa Sanpaolo

La cessione del credito Intesa Sanpaolo è una soluzione vantaggiosa per chi non può sostenere l’esborso iniziale dei lavori di risparmio energetico o messa in sicurezza antisismica. Permette infatti di ottenere in anticipo il corrispettivo per la cessione del credito d’imposta, senza attendere le quote di detrazione annuali. Inoltre, la cessione del credito è l'unica alternativa per i contribuenti "incapienti", ovvero coloro che non dispongono di un’Irpef sufficiente.

Sulla carta è più conveniente usare direttamente la detrazione fiscale perché in questo modo si riceve tutto il suo valore nominale, mentre, nel caso della cessione, il corrispettivo è inferiore. Tuttavia, chi cede il credito lo monetizza subito, invece chi lo porta in detrazione nella dichiarazione dei redditi ne sfrutta il valore in un arco di tempo medio-lungo (5 o 10 anni).

Senza contare il vantaggio per le imprese di ogni dimensione di eliminare il credito fiscale dal proprio bilancio, sostituendolo con la liquidità incassata. Da notare tuttavia che la cessione del credito non conviene ai contribuenti che hanno i fondi disponibili e un'imposizione fiscale capiente, i quali utilizzando il credito in compensazione dei propri debiti fiscali risparmiano il costo delle commissioni richieste.

Quali crediti possono essere ceduti?

I crediti relativi ai lavori terminati entro il 31 dicembre 2023 possono essere ceduti a Intesa Sanpaolo. Sono accettati sia i crediti d’imposta già maturati che quelli riferiti a lavori non ancora eseguiti.

Gli interventi che permettono di accedere alla cessione del credito Intesa Sanpaolo devono garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche dimostrabili attraverso l’Attestato di Prestazione Energetica (Ape) rilasciato da un tecnico abilitato. Nello specifico, i lavori per i quali è possibile scegliere questa opzione sono gli interventi per il risparmio energetico "qualificato", le misure antisismiche su parti comuni di edifici condominiali, le demolizioni e il recupero delle facciate, con dei requisiti specifici.

Quanto costa la cessione del credito con Banca Intesa?

Il costo della cessione del credito Intesa Sanpaolo per interventi legati al Superbonus 110%, o per altri tipi di intervento che prevedono fino a 5 quote annuali, è pari al 14,55% del valore del credito fiscale, poiché il prezzo di acquisto del credito è pari all'85,45% del valore nominale, che viene corrisposto tramite accredito sul conto corrente indicato dal contribuente.

Per interventi diversi dal Superbonus 110% con compensazione in massimo 10 quote annuali, l’istituto di credito bancario corrisponde il 70% del valore nominale del credito. In questo caso, quindi, il costo della cessione è pari al 30% del credito fiscale acquistato. La percentuale di acquisto è variabile in base al numero di anni stabiliti per il recupero fiscale del credito ed è calcolata sull'aliquota del bonus previsto per i lavori.

Per ottenere maggiori dettagli, è consigliato rivolgersi alla propria filiale Intesa Sanpaolo o al proprio gestore finanziario.

Informazioni societarie

Indirizzo:
Torino - Piazza San Carlo, 156
Ragione Sociale:
Intesa Sanpaolo S.p.A.
Email:
info@intesasanpaolo.com
Fax:
0110937350
Telefono:
800303303, 0118019200

Prodotti Intesa Sanpaolo

Consulta le categorie e scopri tutti i prodotti offerti da Intesa Sanpaolo.

Vota il nostro servizio:
Valutazione media: 4.4 su 5(basata su 270 voti)

Le banche e finanziarie partner di Facile.it

  • agos
  • BNL
  • credem banca
  • findomestic
  • fineco
  • intesa sanpaolo
  • unicredit

Offerte confrontate

Confronta rapidamente prestiti online, mutui, conti e carte di credito delle migliori banche e finanziarie, richiedi un preventivo senza impegno.

© 2023 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968