02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Riforma Codice della Strada: sospensione patente per uso del cellulare alla guida

pubblicato da il 26 agosto 2019
Riforma Codice della Strada: sospensione patente per uso del cellulare alla guida

Nel pacchetto di riforme del Codice della Strada spicca l’inasprimento delle sanzioni per chi usa il cellulare alla guida con la possibilità di sospensione della patente fin dalla prima violazione, mentre oggi è prevista solo in caso di recidiva. Attenzione però: per l’effettiva entrata in vigore di questa e di altre modifiche bisognerà attendere l’approvazione definitiva dei due rami del Parlamento.

E la successiva pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, che arriverà non prima dell’autunno 2019. Sempre che il testo non subisca dei cambiamenti durante la discussione in Aula. Allo stato attuale le sanzioni per chi maneggia il cellulare al volante prevedono, secondo quando dispone l’articolo 173 del Codice della Strada, il pagamento di una multa da 160 a 646 euro e la decurtazione di 5 punti patente se durante la marcia il conducente dell’auto fa uso di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, mentre è consentito l’utilizzo di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il guidatore abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie (che non richiedono per il loro funzionamento l'uso delle mani). In caso di nuova infrazione entro due anni dalla prima, alla sanzione pecuniaria si aggiunge la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.

Ma queste punizioni sono ritenute ormai troppo blande, soprattutto dopo aver appurato che la distrazione per l’uso del cellulare alla guida rientra tra le maggiori cause degli incidenti stradali in Italia, con numeri in preoccupante aumento. E così, sotto la spinta dei vertici delle forze dell’ordine e dei rappresentanti di quasi tutti i partiti, la Commissione Trasporti della Camera ha licenziato un testo che inasprisce e non di poco le sanzioni. In particolare, se non ci saranno ulteriori modifiche, la multa per chi usa lo smartphone al volante sarà compresa tra un minimo di 422 a un massimo di 1.697 euro, più la sospensione della patente da sette giorni a due mesi fin dalla prima infrazione. In caso di seconda violazione entro un biennio la sanzione pecuniaria salirà tra 644 e 2.588 euro, con sospensione della patente da uno a tre mesi e decurtazione da cinque a dieci punti sulla patente.

Ovviamente sarà sempre possibile utilizzare i dispositivi mobili con l’auricolare o con il viva voce, oppure se connessi al bluetooth dell’auto, ma solo attraverso i comandi vocali. Le mani devono e dovranno restare sempre ben salde sullo sterzo.

Proteggiti con una polizza Kasko Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 4,4 su 5 (basata su 32 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 16/09/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni