02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

RC auto: dal Ddl Concorrenza sparisce la Tariffa Italia

pubblicato da il 21 giugno 2017
RC auto: dal Ddl Concorrenza sparisce la Tariffa Italia

Il Ddl Concorrenza contiene numerose norme sulla RC auto, dagli sconti obbligatori per chi fa installare la scatola nera alla stretta contro i falsi testimoni; ma dal testo del provvedimento, approdato nuovamente alla Camera dopo l'approvazione del Senato dello scorso 3 maggio, è scomparsa la modifica più attesa: la cosiddetta “Tariffa Italia” che avrebbe equiparato le tariffe dell'assicurazione auto in ogni provincia italiana, eliminando le enormi differenze a livello territoriale (secondo l'ultima indagine Ivass a Napoli si pagano 629 euro all'anno mentre a Oristano solo 330).

Il tentativo di reintrodurre la tariffa unica per gli automobilisti virtuosi, approvata dalla Camera dei Deputati con un voto trasversale nel 2015 e poi annacquata e resa di fatto inefficace durante il successivo passaggio al Senato, è definitivamente saltato a causa di una raffica di voti contrari in occasione della terza lettura, nonostante l'estremo tentativo del più accanito sostenitore della norma, l'onorevole Leonardo Impegno del Partito Democratico.

Impegno, insieme ad altri parlamentari di Forza Italia e del Movimento Cinque Stelle, aveva infatti provato a ripresentare la Tariffa Italia col testo originario, ma nelle commissioni riunite Attività produttive e Finanze sono stati respinti tutti gli emendamenti, sui quali in ogni caso sia il Governo che il relatore avevano espresso parere contrario. In particolare l'emendamento dell'onorevole Impegno è stato bocciato con 13 voti favorevoli e 17 contro.

Quindi, salvo sorprese (che, visto l'andazzo degli ultimi mesi, non ci sentiamo di escludere), resta in vigore e diventerà definitiva la norma sui prezzi della RC auto approvata al Senato, di portata molto meno “rivoluzionaria” rispetto alla Tariffa Italia: il provvedimento riconosce il problema del caro tariffe in Campania e in altre regioni del sud Italia, ma prevede come soluzione la creazione di un regolamento da parte dell'Ivass che definisca i criteri per attuare uno sconto aggiuntivo e significativo per gli automobilisti virtuosi (chi non ha provocato incidenti negli ultimi cinque anni) residenti nelle province a maggiore tasso di sinistrosità e con premio medio più elevato.

Questa norma, però, non convince i sostenitori della Tariffa Italia, specialmente per l'assenza di un preciso parametro di riferimento per le tariffe, che per il momento la rende piuttosto fumosa. Vorrà dire che i conducenti campani, se vorranno risparmiare, dovranno ricorrere ai vecchi metodi, come per esempio calcolare un preventivo assicurazione auto online sui siti di comparazione. In attesa di una norma più efficace.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 13 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni