02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

L'UE vieta la vendita di auto con motori a benzina e diesel dal 2035 in poi

L'UE vieta la vendita di auto con motori a benzina e diesel dal 2035 in poi

Quando il gioco si fa duro, l’Unione europea inizia a giocare sul serio; o meglio, ci prova. La partita è quella contro l’inquinamento e il riscaldamento globali, provocati dall’uso di combustibili fossili (il petrolio e i suoi derivati, il carbone e il metano). 

La Commissione europea ha stabilito, tra l’altro, di fermare la vendita di auto con motori a benzina e diesel a partire dal 2035.

Dalle vetture agli aerei

È la misura più clamorosa, dal punto di vista della gente comune, di questi provvedimenti.

Inoltre, è stato deciso di:

  • tassare di più i combustibili fossili, incluso il kerosene; mentre verrebbe ridotta la tassazione sull'elettricità: dall'attuale 1 euro per 0,5 Mwh a 0,58 euro nel 2023 e 0,67 nel 2033;
  • far pagare più imposte ai grandi inquinatori, comprese compagnie navali (una sola nave da crociera emette in un giorno tanto CO2 quanto 80.000 auto) e aeree (un aereo in media emette 285 grammi di CO2 per persona per chilometro, contro i 42 grammi di un’automobile);
  • varare una tassa da pagare alla frontiera, qualora vengano importati dall’esterno dell’UE prodotti realizzati in modo inquinante;
  • contrastare le emissioni provocate da trasporti stradali ed edifici;
  • produrre da fonti rinnovabili, entro il 2030, il 40% dell'energia elettrica necessaria all’Unione.

L'obiettivo

Il traguardo da tagliare? Giungere al taglio del 55% delle emissioni medie nell'UE (rispetto ai dati del 1990) entro la fine del 2030 e del 100% a partire dal 2035 rispetto ai livelli del 2021. Occorrerà investire molti soldi e fare alcuni sacrifici. Per l'Italia gli impegni in questo campo diverranno più pressanti: finora il nostro Paese aveva l’obiettivo di una riduzione del 33% entro il 2030; adesso si passa 43,7%.

Per prepararsi a questa prospettiva, la Commissione varerà un fondo sociale di 70 miliardi (finanziato dal mercato delle emissioni di CO2, cioè da ciò che aziende e Paesi pagheranno quando supereranno i limiti previsti annualmente) in modo da agevolare l’attuazione del Piano per il clima.

Occorre un nuovo modello

Sappiamo dove vogliamo andare e cosa dobbiamo fare per arrivarci. Sappiamo, ad esempio, che la nostra attuale economia dei combustibili fossili ha raggiunto i suoi limiti. E sappiamo che dobbiamo passare a un nuovo modello, uno che è alimentato dall'innovazione, che ha energia pulita, che si sta muovendo verso un'economia circolare, ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nell'illustrare questa nuova sfida.

Ha poi spiegato: L'Europa è ora il primo continente che presenta un'architettura completa per soddisfare le nostre ambizioni climatiche. Abbiamo l'obiettivo, ma ora presentiamo una tabella di marcia su come raggiungerlo.

Elettricità e idrogeno lungo le strade

Per quel che riguarda le auto, si prevede tutte quelle immatricolate dal 2035 in poi non emettano gas-serra, con tanto saluti, dunque, a quelle con motore a combustione (diesel e benzina) e il benvenuto soltanto a quelle elettriche o a idrogeno.

La Commissione ha chiesto agli Stati dell’UE di incrementare le stazioni di ricarica elettrica (una ogni 60 chilometri lungo le strade maggiori) e quelle per il rifornimento di idrogeno (una ogni 150 chilometri). Tuttavia la prospettiva indicata dall'UE è stata giudicata poco razionale dall’Associazione dei produttori europei di auto (Acea); anche le compagnie aeree sono di questo parere. Vedremo.

Se stai cercando le migliori assicurazioni auto online o le migliori offerte per acquistare un'auto, prova gratuitamente il comparatore di Facile.it!

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO
pubblicato da il 15 luglio 2021

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Ultime notizie Assicurazioni

News Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

  • Quanto aumenta l'assicurazione dopo un sinistro

    Quanto aumenta l'assicurazione dopo un sinistro

    Quando si verifica un incidente stradale,...

  • Rottamazione auto: le cose da sapere sulla demolizione auto

    Rottamazione auto: le cose da sapere sulla demolizione auto

    Al giorno d'oggi, non tutti sanno cosa si...

  • Incentivi auto: cosa sapere sul bonus per acquisto auto

    Incentivi auto: cosa sapere sul bonus per acquisto auto

    Gli incentivi auto 2020 sono dei bonus che...

  • Targa prova auto: cos'è e quando si utilizza

    Targa prova auto: cos'è e quando si utilizza

    La targa di prova dell'automobile...

Guide Assicurazioni