02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Il Codacons teme rincari con l'RC Auto Familiare

Con l’approvazione definitiva al Senato del decreto Milleproroghe la RC auto familiare è attiva a tutti gli effetti, comprese le modifiche aggiunte in extremis. Anche se non tutte le compagnie assicurative sembrano già pronte ad applicarla, come ha di recente denunciato il Codacons, che avrebbe ricevuto numerose segnalazioni da parte di assicurati che si sono visti negare il passaggio alla classe di merito più conveniente in famiglia.

La nota associazione dei consumatori era già intervenuta in precedenza per mettere in guardia da possibili rincari delle assicurazioni auto, annunciate (o minacciate?) di fatto dalle stesse assicurazioni per aggirare i mancati introiti dovuti alla nuova formula 'familiare'.

Introdotta lo scorso Dcembre con il Dl fiscale, entrata in vigore il 16 Febbraio e approvata definitivamente il 26 dello stesso mese, la RC auto familiare estende i benefici del Decreto Bersani consentendo a tutti i componenti di un nucleo familiare di usufruire della miglior classe di merito in famiglia (solitamente dei genitori) anche nel caso di rinnovo della polizza e pure tra veicoli diversi, per esempio un’auto e una moto. Unico requisito richiesto: l’attestato di rischio del beneficiario non deve riportare nessun incidente con colpa negli ultimi 5 anni. Successivamente è stata aggiunta una norma secondo cui chi usufruisce della RC familiare ma causa un sinistro con danni superiori a 5.000 euro perde fino a 5 classi di merito invece della canoniche 2.

Fin dall’annuncio della nuova formula assicurativa le compagnie hanno espresso severe critiche al provvedimento, spiegando che la RC auto familiare rischia di portare danni ben maggiori rispetto ai presunti benefici in termini di risparmio sulle tariffe. Rispetto infatti alle circa 3 milioni di famiglie interessate alla misura, ce ne sono molte altre (in numero decisamente superiore) che potrebbero subire un ritocco verso l’alto dei prezzi delle polizze auto. Questo perché, come anticipato all’inizio, le assicurazioni starebbero pensando di ‘spalmare’ su tutti gli assicurati, compresi gli stessi beneficiari della RC familiare, i mancati incassi messi in preventivo. Le compagnie assicurative lamentano inoltre che il provvedimento scardina alla base il principio meritocratico del bonus/malus su cui si regge il sistema RC auto, incrementando tra l’altro il rischio di maggiori incidenti stradali.

Una tesi che però non convince il Codacons, fiducioso che la RC auto familiare possa generare un risparmio di circa 1.000 euro a famiglia in relazione alle spese annue sostenute per la copertura assicurativa dei veicoli di proprietà. E per questo ha invitato i consumatori a segnalare le compagnie assicurative che aumentano le tariffe in maniera arbitraria e generalizzata o che si rifiutano di applicare del tutto il bonus, annunciando nel contempo di aver già inviato un esposto all’Ivass.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO »
pubblicato da il 12 marzo 2020
Vota la news:
Valutazione media: 4,1 su 5 (basata su 11 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 13/08/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni