02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

La Croazia adotterà l’euro da Gennaio 2023

La Croazia adotterà l’euro da Gennaio 2023

Manca ancora un passaggio formale, l’ok dell’Ecofin (il Consiglio Economia e finanza) atteso il prossimo 12 Luglio, ma ormai non ci sono più dubbi: la Croazia adotterà l’euro dal 1° gennaio 2023 e sarà il ventesimo Paese dell’Eurozona. Significa che dei 27 Stati dell’UE adesso mancano solamente Bulgaria (che punta all’ingresso nel 2024), Danimarca, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Svezia e Ungheria. Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di assicurazioni online.

Euro in Croazia dal 2023: gli step dell’adesione

La certezza sull’ingresso della Croazia nell’Eurozona è arrivata lo scorso 1° Giugno 2021, quando la Commissione europea ha valutato positivamente la richiesta, dopo aver appurato che il Paese, nato nel ‘91 a seguito della disgregazione dell’ex Jugoslavia, rispetta i quattro criteri di convergenza previsti dai trattati e che riguardano nell’ordine:

  • l’andamento dei tassi d'interesse
  • l’andamento dell'inflazione
  • l’andamento dei conti pubblici
  • l’andamento del tasso di cambio

Inoltre, la Commissione ha verificato che la legislazione croata è pienamente compatibile con i trattati europei.

Dopo il via libera dell’esecutivo unionale, nei giorni successivi sono giunti anche i riscontri positivi della BCE e dei Ministri delle Finanze dell’Eurogruppo.

UE soddisfatta per l’ingresso della Croazia nell’eurozona

L’adozione dell’euro da parte della Croazia giunge a quasi 10 anni dal suo ingresso nell’Unione Europea, avvenuto nel 2013, e a 20 anni dal varo della moneta unica nel Vecchio continente, segnando il completamento dell’integrazione di Zagabria nell’UE.

La Croazia ha dimostrato grande impegno, diligenza e perseveranza negli sforzi per soddisfare le condizioni in vista dell’adozione dell’euro il 1° gennaio 2023, ha dichiarato Valdis Dombrovskis, numero due della Commissione europea, commentando l’importante novità.

La scelta della moneta comune porterà benefici reali alla popolazione e alle imprese croate e renderà l’economia croata più resistente.

Croazia adotterà l’euro nel 2023: Italia punta a incrementare gli scambi commerciali

E a proposito di economia, l’Italia è certamente tra i Paesi che guardano con maggiore interesse all’ingresso della Croazia nell’eurogruppo, dato che per via della vicinanza geografica l'intercambio commerciale tra i due Stati è tradizionalmente proficuo.

Non a caso, secondo i dati pubblicati dal nostro governo l’Italia ha esportato verso la Croazia merci nel 2021 per 3,58 miliardi di euro, con predilezione per macchinari, prodotti petroliferi e alimentari.

Numeri importanti anche sul versante opposto, visto che sempre nel 2021 la Croazia ha esportato verso l'Italia beni per 2,08 miliardi di euro, in particolare prodotti agricoli e articoli di abbigliamento.

L’adozione dell’euro in Croazia porterà sicuri benefici anche ai tanti turisti italiani che non dovranno più preoccuparsi di cambiare valuta una volta varcato il confine, anche se l’euro era già ampiamente accettato.

Dubbi invece sul potere d’acquisto degli italiani in Croazia, che potrebbe subire una contrazione.

Stai preparando il tuo viaggio? Non partire senza assicurazione! Su Facile.it trovi le migliori offerte per assicurazioni viaggio del momento.

Polizze Viaggio: risparmia fino al 12% Fai un PREVENTIVO
pubblicato da il 22 giugno 2022

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Ultime notizie Assicurazioni

News Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure