02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Costi, procedura e incentivi per la rottamazione auto 2019

pubblicato da il 1 aprile 2019
Costi, procedura e incentivi per la rottamazione auto 2019

Oggi spieghiamo la procedura da seguire per procedere alla rottamazione auto nel 2019, quali sono i costi da sostenere e gli eventuali incentivi previsti per lo smaltimento della vettura.

Ricordiamo che un veicolo (in questa sede parliamo di automobili ma vale lo stesso per moto e camion) risulta definitivamente demolito solo quando viene cancellato dal PRA, il Pubblico Registro Automobilistico.

Ci sono due modi per rottamare un’auto: il primo consiste nel rivolgersi a un centro di autodemolizioni autorizzato, che provvede a far richiesta di cancellazione del veicolo dal PRA; il secondo prevede invece la consegna della vettura a un concessionario contestualmente all’acquisto di un’auto nuova (qualora sia contemplata una politica di incentivi o sconti rottamazione). Il concessionario ha poi 30 giorni di tempo per presentare la domanda di cancellazione al PRA.

In entrambi i casi all’intestatario (o al proprietario) della vettura va rilasciato un Certificato di Rottamazione che contiene tutti gli estremi sia dell’intestatario stesso che del mezzo, compreso l’impegno da parte del demolitore o del concessionario a provvedere alla richiesta di cancellazione dal PRA. Questo certificato è fondamentale perché solleva l’ormai ex proprietario da ogni responsabilità civile, penale e amministrativa che riguardi l’auto rottamata (a meno che non sussistano delle pendenze di natura giudiziaria) nonché dall’obbligo del pagamento del bollo, ammesso che la rottamazione sia avvenuta entro la scadenza prevista.

Quando si consegna il veicolo per la rottamazione vanno depositate pure la carta di circolazione e il certificato di proprietà o foglio complementare. Bisogna inoltre assicurarsi che l’auto sia munita di entrambe le targhe, quella anteriore e quella posteriore. Nell’eventualità di furto o smarrimento di targhe e documenti, va presentata la relativa denuncia fatta alle Forze dell’Ordine.

Quanto costa rottamare un’auto? Le spese complessive si aggirano tra 70 e 150 euro: bisogna considerare infatti alcuni costi fissi (48 euro di imposta di bollo se si utilizza il modello NP3B come nota di presentazione oppure 32 euro se si utilizza il CdP cartaceo o il CDPD, più 13,50 euro di emolumenti ACI) e altri variabili, come il possibile ricorso a un carro attrezzi per trasportare la vettura fino a un centro di autodemolizioni.

Attualmente, grazie all’Ecobonus definito dall’ultima Legge di Bilancio, sono previsti incentivi per chi procede alla rottamazione auto nel 2019, ma il beneficio vale solo per alcuni modelli: fino a 2.500 euro per l’acquisto di vetture ecologiche con emissioni da 21 a 70 g/km rottamando un veicolo da Euro 0 a Euro 4, e fino a 6.000 euro se l’acquisto riguarda automobili con emissioni comprese tra 0 e 20 g/km di CO2, previa medesima rottamazione. Ma attenzione: l’Ecobonus 2019 si applica solo se si compra una vettura dal prezzo inferiore a 54.900 euro Iva inclusa.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 5 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 22/09/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni