02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Carta di circolazione e certificato PRA verso il documento unico

pubblicato da il 27 febbraio 2017
Carta di circolazione e certificato PRA verso il documento unico

La riforma della Pubblica Amministrazione dovrebbe portare a breve una sostanziale novità nella documentazione auto necessaria a circolare e a dimostrare la proprietà del mezzo. Si mira infatti a concludere l’annosa questione della riduzione dei costi a carico degli automobilisti per passaggi burocratici non sempre necessari, toccando anche il tema, più volte preso in considerazione, dell’abolizione del Pubblico Registro Automobilistico almeno nella forma finora conosciuta.

Attualmente ogni automobilista (o motociclista) dispone di un libretto di circolazione rilasciato dalla Motorizzazione tramite l’Archivio Nazionale dei Veicoli e di un certificato di proprietà prodotto dall’Aci, ente che gestisce il PRA, due documenti distinti che progressivamente dovrebbero sparire per fare spazio ad un unico certificato. Resta il nodo, non ancora sciolto, della futura formazione di un’agenzia unica in seno al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e operativa sotto vigilanza dello stesso, che accorpi le funzioni del Pubblico Registro Automobilistico e della Motorizzazione. L’agenzia avrebbe lo scopo di semplificare le procedure grazie ad un unico sistema di archiviazione dei dati. Una soluzione auspicata anche dall’Antitrust, che a inizio febbraio ha ribadito la necessità di una maggiore trasparenza e rapidità delle pratiche amministrative in questo ambito. Con la nuova normativa di fatto l’Italia andrebbe a superare una procedura inesistente per il resto d’Europa, l’iscrizione separata a un apposito registro come passaggio obbligato per dimostrare la proprietà del veicolo.

Secondo quanto annunciato dal viceministro dei trasporti Riccardo Nencini, tra i promotori della riforma, il risparmio calcolato per ogni singolo automobilista sarà di 39 euro. I costi per le pratiche di immatricolazione e i passaggi di proprietà passerebbero quindi dagli attuali 100 a 61 euro. Saranno infatti necessari solo due bolli anziché quattro, con un risparmio di 32 euro, e la tariffa fissa passerà da 37 a 30 euro.

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO »
Vota la news:
Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 12 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni