Serve assistenza?
02 55 55 111
facile.it/images/assicurazioni guide quant contanti si possono portare in aereo
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Si può viaggiare senza alcun problema con contanti fino a 10.000€

  2. 2

    Se si supera la soglia, bisogna dichiarare il valore del denaro alla dogana

  3. 3

    Esistono limiti anche per tabacco e alcol

Polizze Viaggio: prezzi da 2€ al giorno
Polizze Viaggio: prezzi da 2€ al giorno

Sommario

Quanti contanti si possono portare

Viaggiare in aereo vuol dire pianificare molti aspetti, prestare attenzione al peso e alle misure bagaglio, rispettare l'orario di partenza, le disposizioni sugli oggetti ammessi in volo ecc. Esistono poi tutta una serie di regole per quanto riguarda il limite massimo di soldi in contanti che è possibile trasportare.

A tal riguardo la normativa in vigore è molto severa perché mira ad evitare condotte illecite e soprattutto il riciclaggio di denaro, nonché il finanziamento del terrorismo e qualsiasi altra attività similare.

Allo stato attuale le leggi prevedono che i passeggeri possono viaggiare in aereo al massimo con 10.000 euro. Bisogna poi considerare che tale soglia non vale soltanto per gli spostamenti in Italia, ma anche per i voli in partenza o in arrivo in paesi extra europei.

Per quanto poi riguarda il concetto di denaro contante, questo va inteso in maniera ampia, in quanto comprende monete, banconote e ogni altra tipologia di pagamento, come ad esempio assegni e titoli al portatore, traveller’s cheques e carte ricaricabili. Da segnalare inoltre gli assegni che riportano la firma ma non completati con il nome del beneficiario.

A quanto indicato si aggiungono poi gli accessori preziosi indossati o che vengono messi in valigia, quali anelli, diamanti e altri gioielli. La normativa che regolamenta l'uso e il trasporto del contante a cui fare riferimento è allo stato attuale l'articolo 3, comma 1, del Decreto Legislativo numero 195 del 2008. In ogni caso, prima di affrontare il viaggio, è molto importante informarsi con le autorità doganali della destinazione di partenza, arrivo e transito, al fine di evitare spiacevoli conseguenze.

Se si supera il limite di 10.000€

Chi intende entrare e uscire dall'Europa con oltre 10.000 euro in contanti, o altri oggetti preziosi di pari valore, sarà tenuto a dichiararlo alle autorità doganali della destinazione interessata compilando un apposito modulo. Sul punto occorre fare attenzione perché all'interno dell'Unione Europea viene considerato denaro in contante non solo monete e banconote, comprese quelle non più in circolazione, ma anche tutti gli strumenti negoziabili al portatore, quindi cambiali, assegni turistici, ordini di pagamento, lingotti in oro, pepite e altri aggregati con concentrazione di oro al 99,5% ecc.

In altre parole ogni viaggiatore potrà trasportare anche somme di denaro ingenti ma nel caso in cui il totale dovesse superare 10.000 euro sarà necessario presentare alla dogana una dichiarazione al fine di prevenire le attività di riciclaggio e altre condotte illecite.

Il modulo si può chiedere direttamente all'autorità doganale o scaricare dal portale ufficiale dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli. L'autocertificazione andrà poi consegnata al momento dell'entrata o dell'uscita dal territorio italiano. L'addetto alla ricezione provvederà a compilare la parte di sua competenza apponendo una firma e il timbro. Una copia verrà consegnata al viaggiatore e l'altra sarà custodita all'interno dell'ufficio.

Oggi esiste anche la possibilità di compilare l'istanza e di trasmetterla telematicamente in modo da velocizzare la procedura. In situazioni del genere il passeggero dovrà presentarsi all'imbarco con il numero della ricevuta che viene attribuito dal sistema informatico.

Cosa succede se non si dichiara la somma di contanti?

Coloro che non rispettano la legge valutaria, omettendo di denunciare le somme in contanti e gli altri valori trasportati, sono puniti con severe sanzioni amministrative. Nello specifico verrà applicata una multa fino al 40% del valore eccedente, con un minimo di 300 euro, nonché il sequestro dei beni.

I trasgressori possono pagare l'ammenda del 5% direttamente presso l'ufficio doganale, così da evitare il sequestro, a condizione che l'importo non sia maggiore di 250.000 euro e che non siano state commesse altre violazioni nei giorni precedenti.

Si precisa che il pagamento in misura ridotta potrà essere effettuato anche nei 10 giorni successivi all'accertata violazione effettuando un versamento al Ministero dell'economia e delle finanze.

L'eventuale importo sequestrato, invece, potrà essere restituito ai trasgressori dopo 5 anni dalla violazione e previa richiesta.

In ogni caso viaggiare con oltre 10.000 euro senza presentare la relativa dichiarazione non comporta l'avvio di un procedimento penale, ma le autorità competenti possono sempre presentare una denuncia per riciclaggio nei confronti del soggetto che commette l'illecito.

Esistono limiti per altre merci trasportate?

Il tetto massimo di denaro contante che si può trasportare è lo stesso per tutti i paesi, appartenenti o meno all'Europa. La questione cambia in merito alle altre merci, per le quali esistono dei limiti quantitativi differenti per uso personale.

In ordine al tabacco, ad esempio, il massimo è 800 sigarette, un chilogrammo di tabacco, 400 sigaretti o 200 sigari. Le bevande alcoliche, invece, si possono trasportare rispettando questi parametri: 90 litri di vino, 110 litri di birra, 10 litri di superalcolici e 20 litri di alcolici con gradazione inferiore al 22%.

I passeggeri extra-europei possono invece viaggiare con queste merci solo quando il relativo valore è minore di 300 euro. Anche le quantità di tabacco e alcolici sono nettamente inferiori, ovvero: 50 sigari, 200 sigarette, 100 sigaretti, 250 grammi di tabacco, 16 litri di birra, 4 litri di vino, 1 litro di superalcolici e 2 litri di alcolici con gradazione inferiore al 22%.

Quando le autorità doganali dovessero nutrire dei dubbi sull'effettivo uso personale dei prodotti trasportati possono chiedere di dimostrare il contrario. Il viaggiatore sarà quindi tenuto a presentare una prova contraria, cioè che la merce non sarà rivenduta. Diversamente potranno trovare applicazione dazi e ordini di confisca.

Polizze Viaggio: risparmia fino al 20%

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

RC Auto

Confronta più compagnie

Preventivo AUTO

RC Moto

Confronta più compagnie

Preventivo MOTO

Guide alle assicurazioni

pubblicato il 5 aprile 2024
Quali compagnie aeree accettano cani e altri animali a bordo

Quali compagnie aeree accettano cani e altri animali a bordo

Come viaggiare con il proprio animale domestico? Sono in molti a farsi questa domanda, ma pochi hanno una risposta. Ecco tutte le informazioni che occorre comprendere a questo proposito.
pubblicato il 12 marzo 2024
Rami delle polizze vita: le differenze da conoscere

Rami delle polizze vita: le differenze da conoscere

Nel mercato delle assicurazioni esistono diversi Rami per quanto riguarda le polizze vita. Per fare delle scelte consapevoli è importante sapere cosa prevedono e quali prodotti includono.
pubblicato il 12 marzo 2024
Come funzionano i rendimenti sulle polizze vita

Come funzionano i rendimenti sulle polizze vita

Le polizze vita rappresentano una forma d'investimento sempre più popolare per le famiglie ma come funzionano i loro rendimenti?
pubblicato il 18 gennaio 2024
Polizze TFM: cosa sono e come funzionano

Polizze TFM: cosa sono e come funzionano

Polizze TFM: scopri su Facile.it in cosa consistono e perché possono essere utili per proteggere il flusso di cassa della tua azienda, e mantenerlo al riparo da imprevisti!
pubblicato il 18 gennaio 2024
Cosa sono le polizze investimento a capitale garantito

Cosa sono le polizze investimento a capitale garantito

Le polizze investimento a capitale garantito sono degli strumenti finanziari che permettono di recuperare l'investimento fatto inizialmente. Da un lato, sono prodotti meno rischiosi di altri, dall'altro però offrono un rendimento minore.
pubblicato il 18 gennaio 2024
Polizza sanitaria per pensionati: come funziona e cosa copre

Polizza sanitaria per pensionati: come funziona e cosa copre

Sempre più over 65 decidono di affidarsi a una polizza sanitaria per coprire le spese mediche e non solo. Qui troverai una breve spiegazione di come funziona questo prodotto assicurativo e di cosa copre.
pubblicato il 11 gennaio 2024
Cos'è e come funziona la polizza Key Man

Cos'è e come funziona la polizza Key Man

La polizza Key Man è una forma di protezione che le aziende possono adottare per mitigare i rischi derivanti dalla perdita improvvisa di una figura chiave all'interno dell'organizzazione.
pubblicato il 11 gennaio 2024
La polizza D&O: cos'è e perché è importante

La polizza D&O: cos'è e perché è importante

La polizza D&O, chiamata anche "Polizza per la Responsabilità Civile degli organi di Gestione e Controllo della Società", è un'assicurazione essenziale per proteggere il patrimonio personale degli amministratori, dirigenti e sindaci delle società.

Compagnie e intermediari assicurativi

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968