02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestito personale: come e quando assicurarlo

pubblicato da il 1 aprile 2016
Prestito personale: come e quando assicurarlo

L'assicurazione sul prestito personale non è obbligatoria, tranne che per la cessione del quinto, ma può rivelarsi utile qualora l'ammontare sia piuttosto elevato (diciamo oltre 6 mila euro), per mettersi al riparo da brutte sorprese. In altri casi può essere invece la banca a chiedere la stipula di una polizza assicurativa come condizione necessaria all’erogazione del finanziamento, nell'eventualità che la situazione reddituale del cliente non garantisca a sufficienza sulla sua capacità di rimborso.

La più diffusa formula di assicurazione sui prestiti personali si chiama Cpi (Credit Protection Insurance) e viene solitamente pagata assieme alla rata del prestito, andando quindi a incidere sul costo del finanziamento richiesto. Esistono però diverse compagnie che chiedono il pagamento unico e anticipato del premio al posto di quello rateale.

La copertura assicurativa interviene qualora accada un evento che impedisca colui che ha richiesto il prestito di pagare la rate mancanti alla restituzione del finanziamento. Questi eventi sono generalmente:

  • il decesso;
  • l'inabilità temporanea totale al lavoro (per un massimo di 12 mensilità);
  • l'invalidità totale e permanente;
  • la perdita del lavoro (per un periodo superiore ad almeno 2 mesi);
  • gravi e oggettive difficoltà economiche;

Nel caso si verifichi uno di questi accadimenti, per ottenere la copertura è necessario documentare l’evento alla compagnia assicurativa, anche mediante accertamenti medici con eventuali costi a carico dell'assicurato.

Nella scelta di una valida assicurazione sui prestiti personali, bisogna valutare più di un preventivo per capire quale sia la formula più conveniente in termini di spesa. Il modo più semplice e sicuro per sapere su quale polizza indirizzarsi è confrontare il Taeg, che comprende sia il tasso di interesse che tutte le altre spese e oneri accessori. Queste informazioni devono essere obbligatoriamente inserite nelle informative precontrattuali e vanno sempre richieste qualora, per un qualsiasi motivo, non siano state fornite. Oltre a leggere con attenzione tutte le clausole, è inoltre consigliabile informarsi se, in caso di estinzione anticipata del debito, sia possibile ottenere il rimborso del premio non goduto e se sia prevista una penale legata a questa scelta.

Ricordiamo infine che poiché i prestiti personali rientrano tra i prodotti del credito al consumo, le relative polizze sottostanno alle norme previste dal Decreto Liberalizzazioni: quindi le banche devono sottoporre al cliente almeno due diversi preventivi di compagnie assicurative non riconducibili alla banca o alla società finanziaria, per consentirgli di confrontare più soluzioni e scegliere quella migliore.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy