02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestito BNL Salary Power per dipendenti pubblici e statali

pubblicato da il 16 giugno 2015
Prestito BNL Salary Power per dipendenti pubblici e statali

BNL Salary Power è una soluzione dedicata a dipendenti pubblici e statali alla ricerca di un prestito convenzionato con l’ente previdenziale, che permetta di ottenere, tramite cessione del quinto, importi anche elevati per progetti personali.

Con questa formula BNL offre prestiti INPDAP da 24 a 120 mesi, assicurati e a tasso fisso, a fronte di cessione del quinto o delegazione di pagamento (per i dipendenti delle amministrazioni partecipanti a tale convenzione, attualmente 36, tra Ministeri, Regioni, ASL, uffici scolastici e altri istituti). Il finanziamento è destinato a dipendenti statali e pubblici, militari e Forze dell’Ordine, che si calcola siano ancora in servizio alla data di scadenza del rimborso. Sarà necessario presentare un documento d’identità, il codice fiscale, le ultime due buste paga, il certificato di stipendio e infine l’estratto contributivo INPS.

L’importo totale finanziabile può arrivare a 104.000 euro e può essere concesso anche se il cliente ha altri prestiti all’attivo. La rata, costante e comprensiva della quota capitale e della quota interessi, non può però superare un quinto dello stipendio netto mensile, e ha un importo minimo stabilito a 50 euro. Il rimborso, come sempre nei casi di cessione del quinto, avviene tramite una trattenuta fissa sullo stipendio. L’erogazione avviene invece per accredito su conto corrente, BNL o di altra banca. A titolo esemplificativo, per un dipendente pubblico di 35 anni alle prese con un prestito di 120 mesi, rimborsato attraverso una rata mensile di 250 euro, il TAN applicato fino al 30 giugno 2015 sarebbe del 6,25%, TAEG 7,25%.

È possibile estinguere anticipatamente il finanziamento, in forma totale o parziale, a fronte di un indennizzo pari all’1% del capitale residuo, o dello 0,5% nel caso manchi solo un anno al termine. Per debiti residui minori o uguali a 10.000 euro non si applica nessuna commissione.

La banca si fa carico dei costi dell’assicurazione vita, obbligatoria per legge, e della polizza contro il rischio di perdita dell’impiego e quindi della capacità del cliente di affrontare il debito residuo.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy