02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti: rate non pagate, ci pensa il Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura

pubblicato da il 25 luglio 2015
Prestiti: rate non pagate, ci pensa il Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura

Importante iniziativa a favore di coloro che per diversi motivi fanno fatica a pagare le rate dei prestiti: è stato istituito il Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura, gestito da Adiconsum per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che costituirà un valido sostegno per tante persone in difficoltà. Si pensi per esempio alle famiglie che rientrano nella soglia di povertà relativa per la perdita del posto di lavoro del capofamiglia o per la morte o l’infortunio del componente col reddito più significativo, e che quindi non hanno più quella liquidità che permetteva loro di sostenere le varie spese, ma anche ad altre tipologie di insolventi loro malgrado.

Ebbene, d’ora in poi queste persone potranno accedere al Fondo di prevenzione se la loro condizione economica rispetterà determinati criteri:

  • effettivo stato di bisogno del richiedente e serietà della ragione dell'indebitamento;
  • capacità di rimborso del finanziamento concesso in base al reddito o alla situazione patrimoniale;
  • l’entità dell'importo complessivo debitorio a carico del richiedente deve rientrare entro i limiti di garanzia (circa 25.800 euro).

Il Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura può essere contattato, per presentare la domanda o per chiedere semplici informazioni, telefonando al numero 06.44170238 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e il mercoledì anche dalle ore 15:00 alle 17:00), oppure inviando un’email all’indirizzo prevenzioneusura@adiconsum.it o un fax allo 06.44170230.

L’iniziativa è quanto mai lodevole soprattutto alla luce dei recenti dati, diffusi dall’Istat, sulla povertà nel nostro Paese nel 2014. Sebbene l’Istituto nazionale di statistica non abbia rilevato sostanziali variazioni rispetto all’anno precedente, ci sono ancora tantissime famiglie che hanno gravi difficoltà nel pagare le rate dei prestiti: di queste il 5,7% si trova in povertà assoluta, cioè non in grado di conseguire uno standard di vita minimamente accettabile, e il 10,3% in povertà relativa.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy