02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti per studiare all'estero con il programma Erasmus+

pubblicato da il 24 novembre 2016
Prestiti per studiare all'estero con il programma Erasmus+

L'Unione Europea mette a disposizione prestiti per studiare all'estero con il programma Erasmus+ a condizioni decisamente più favorevoli rispetto ad altre soluzioni di finanziamento applicate nel normale mercato del credito al consumo.

Per il momento i prestiti sono riservati agli studenti dell'istruzione superiore a livello di master che vogliono svolgere un programma di studio completo in ciascuno dei 33 paesi aderenti al programma, fino all'anno accademico 2020-2021. I prestiti hanno un importo massimo di 12 mila euro per programmi di master di un anno e di 18 mila euro per programmi di due anni e possono coprire sia i costi di sostentamento che le spese di iscrizione. Le agevolazioni riguardano i tassi d’interesse inferiori a quelli di mercato, il rimborso dilazionato fino a due anni e la non richiesta di garanzie collaterali.

Per essere ammessi al finanziamento gli studenti devono essere residenti in uno dei paesi aderenti al Programma Erasmus+; aver completato il primo ciclo di studi d’istruzione superiore (quindi laurea o titolo equivalente) ed essere stati accettati per un programma di secondo ciclo (master o simile) presso un istituto d’istruzione superiore (IIS) titolare della Carta Erasmus per l’istruzione superiore (CEIS).

Il master, o programma simile, che gli studenti intendono seguire deve necessariamente svolgersi in una nazione diversa da quella di residenza (o, eventualmente, da quella in cui hanno ottenuto il diploma di laurea), e deve inoltre consistere in un programma completo che consenta il conseguimento di un titolo. La domanda va presentata direttamente presso le banche aderenti (la spagnola Microbank, le francesi BPCE Group - Banques Populaires e Caisses d’épargnes e l'irlandese, ma operante nel Regno Unito, Future Finance Loan Corporation) o le società che erogano prestiti agli studenti. Il bando rimarrà aperto sino al 30 settembre 2020 salvo diversa disponibilità di fondi.

Le quattro banche attualmente partecipanti (ma si prevede che entro il 2020 dovrebbero aderire da 20 a 25 nuovi istituti) si rivolgono sia agli studenti spagnoli, francesi e britannici che si recano all’estero, che agli studenti stranieri, italiani compresi, che vanno a studiare in Spagna, in Francia o nel Regno Unito. Le domande vanno rivolte direttamente alle banche recandosi presso una loro agenzia o collegandosi ai rispettivi siti internet, e presentando la relativa documentazione. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della Commissione Europea.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy