89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Accordo tra Confindustria e Intesa San Paolo per agevolare l'accesso al credito per le PMI

pubblicato da il 20 luglio 2014
Accordo tra Confindustria e Intesa San Paolo per agevolare l'accesso al credito per le PMI

Intesa San Paolo metterà presto a disposizione nuove risorse e un robusto programma di interventi per incoraggiare il dinamismo della piccola e media impresa del nostro Paese: è questo il contenuto dell’importante accordo tra Piccola Industria di Confindustria e il Gruppo bancario per investire sul potenziale di crescita dell’imprenditoria italiana.

L’accordo rappresenta un nuovo strumento a sostegno delle piccole e medie aziende alle quali verrà proposta una vasta gamma di prestiti pmi in linea con l’idea di una finanza sempre più strategica, al servizio della crescita e della competitività del sistema imprenditoriale dell’Italia. Punto cardine della collaborazione è il nuovo plafond di ben 10 miliardi di euro, che si aggiunge ai 35 miliardi già stanziati con gli accordi precedenti, e un programma focalizzato su interventi in tema di crescita, innovazione e start up, export e internazionalizzazione.

Inoltre la partnership renderà accessibili alle aziende clienti di Intesa Sanpaolo, in relazione ai progetti avviati dalla Banca in qualità di Global Banking Partner di Expo 2015, le opportunità di business e di contatto commerciale per tutta la durata dell’evento milanese del prossimo anno. Ulteriori plafond dedicati all’offerta settoriale attinente ai temi di Expo 2015 (come agroalimentare e Made in Italy) saranno messi a disposizione delle aziende per realizzare specifiche iniziative e progetti imprenditoriali. I contenuti dell’accordo nazionale saranno declinati a livello locale attraverso un percorso che proseguirà per tutto il 2015 con il coinvolgimento delle strutture territoriali di Confindustria e di Intesa Sanpaolo. Programmi di finanziamento per Expo 2015 erano già stati avviati dalla Regione Lombardia e dalla Camera di Commercio.

Commentando con soddisfazione l’accordo raggiunto con Piccola Industria di Confindustria, l'amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, ha annunciato anche l'intenzione di chiedere alla Banca Centrale Europea 13 miliardi di euro all'interno dei cosiddetti Tltro (finanziamenti mirati), da destinare non solo alle imprese ma anche alle famiglie italiane (poco tempo fa Mario Draghi ha annunciato maxi prestiti per rilanciare l'economia).

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy