02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti per imprese e famiglie alluvionate di Genova, Parma e Alessandria

pubblicato da il 17 ottobre 2014
Prestiti per imprese e famiglie alluvionate di Genova, Parma e Alessandria

L’alluvione avvenuta a Genova nella notte tra il 9 e il 10 ottobre 2014 e quella che nei giorni successivi ha colpito Parma e la zona di Alessandria, hanno indotto alcuni gruppi bancari a concedere prestiti e finanziamenti agevolati alle imprese e alle famiglie coinvolte nel disastro.

Banca Carige, per esempio, ha deliberato di mettere a disposizione un plafond di 15 milioni di euro destinato a sostenere economicamente coloro che abbiano subito danni a causa dei violenti eventi atmosferici che si sono abbattuti su Genova e nell’immediato entroterra, mentre per le province di Alessandria e Parma sono stati destinati altri 10 milioni. Tali finanziamenti verranno erogati a condizioni particolarmente favorevoli e potranno essere richiesti da tutte le famiglie e imprese danneggiate. In via eccezionale su tali prestiti non saranno applicati né diritti di istruttoria né spese legate alla riscossione delle rate e le procedure previste per l’ottenimento del finanziamento saranno molto snelle, essendo sufficiente una semplice autocertificazione dei danni subiti.

Lodevole anche l’iniziativa congiunta di Confesercenti e Unicredit, che hanno lanciato l’iniziativa “Solidarietà a tasso zero”: un bullet (finanziamento rimborsabile alla scadenza) di dodici mesi a favore dei privati e delle imprese genovesi colpite dall’alluvione, dipendenti compresi. Il prestito, di importo massimo pari a 50.000 euro, è rivolto ai residenti nelle zone interessate e alle imprese di tutti i settori ed è destinato agli interventi volti a far fronte alle spese derivanti dai danneggiamenti, anche parziali, patiti dagli immobili residenziali, commerciali e industriali. Non sono previste spese istruttorie per la pratica, né tassi di interesse.

Banca Monte Parma e Carisbo, le banche del Gruppo Intesa Sanpaolo operanti nel parmense, hanno a loro volta stanziato un primo plafond di 15 milioni per finanziamenti a condizioni particolari destinati alle imprese, ai piccoli artigiani e commercianti, agli agricoltori e alle famiglie della provincia di Parma che hanno subito danni a causa del maltempo dei giorni scorsi.
Solidarietà anche da parte della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che messo sul piatto finanziamenti fino a trentasei mesi erogati al tasso fisso dell’1% fino a un importo massimo di 20.000 euro per i privati e di 30.000 euro per le imprese, e che potranno essere richiesti fino al 31 gennaio 2015.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy