02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti in calo, mutui in crescita: numeri contrastanti a ottobre 2013

pubblicato da il 22 novembre 2013
Prestiti in calo, mutui in crescita: numeri contrastanti a ottobre 2013

Nello scorse mese di ottobre la domanda di credito da parte delle famiglie italiane ha presentato numeri contrastanti. Se da un lato il comparto dei mutui ha confermato per il quarto mese consecutivo un segno positivo, facendo segnare un +1,2% rispetto allo stesso mese del 2012, il trend della domanda di prestiti è stato caratterizzato invece da una brusca flessione del 9,4%, mentre se si prende in considerazione il dato annuale il decremento si attesta al -4%. Per trovare un segno positivo nelle rilevazioni mensili della domanda di prestiti bisogna ritornare ai primi due mesi del 2013, quando però il confronto era sul primo bimestre 2012 che aveva fatto registrare un vero e proprio crollo.

Entrando maggiormente nel dettaglio, nel nostro caso disaggregando l’andamento della domanda di prestiti tra la componente dei prestiti finalizzati e quella dei prestiti personali, si nota come a ottobre i prestiti finalizzati abbiano registrato un calo dell'11,4% rispetto al corrispondente periodo del 2012, mentre per quanto riguarda i prestiti personali la flessione sia stata pari al 6,9%.
Nei primi 10 mesi del 2013 le due tipologie di finanziamento, pur mostrando differenze nell’andamento della domanda nel corso dei singoli mesi, hanno fatto registrare una variazione complessiva sostanzialmente in linea, con le richieste di prestiti finalizzati scese del -3,9% e quelle di prestiti personali in calo del -4,0% , sempre confrontandole con il medesimo periodo del 2012.

Per quanto riguarda invece l’importo medio dei prestiti richiesti, il totale dei prestiti personali + finalizzati si è assestato nei primi 10 mesi del 2013 a 7.509 euro contro i 7.981 euro del pari periodo 2012, valore ben distante dai 9.550 euro del periodo gennaio-ottobre 2007. Per la componente dei soli prestiti finalizzati, nei primi 10 mesi del 2013 l’importo medio è stato pari a 4.389 euro contro i 4.768 euro del corrispondente periodo 2012. Questo fa sì che la fascia di richieste di prestiti finalizzati inferiore ai 5.000 euro consolidi ulteriormente la propria prevalenza, con una quota superiore al 73% del totale.

Relativamente ai prestiti personali, invece, l’importo medio richiesto nei primi 10 mesi dell’anno in corso è stato di 11.224 euro contro gli 11.801 euro del pari periodo 2012. Analizzando la distribuzione per fasce di importo, quella inferiore ai 5.000 euro diventa anche per questa tipologia di finanziamenti la prevalente con una quota del 28,7%, in crescita di 3,4 punti percentuali rispetto ai primi 10 mesi dello scorso anno.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy