02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti in calo e crescita delle sofferenze: aprile 2015 negativo secondo Bankitalia

pubblicato da il 10 giugno 2015
Prestiti in calo e crescita delle sofferenze: aprile 2015 negativo secondo Bankitalia

Secondo i dati forniti da Bankitalia il settore prestiti ha fatto segnare ad aprile 2015 risultati ancora deludenti, in controtendenza rispetto a quanto annunciato da altre autorevoli fonti che avevano invece parlato di un mese positivo per il mercato creditizio. In particolare i prestiti vengono segnalati nuovamente in calo così come la crescita delle sofferenze, mentre i depositi sono saliti di oltre tre punti di percentuale.

Partiamo proprio dalla risultanze del tasso di crescita annua dei depositi del settore privato, che per Bankitalia è cresciuto del 3,6% (era il 3,3% a marzo). Invece la raccolta obbligazionaria, includendo le obbligazioni detenute dal sistema bancario, è diminuita in un anno del 18,2%.
E veniamo adesso alle dolenti note: ad aprile 2015 i prestiti al settore privato hanno registrato una diminuzione su base annua dell’1,4%, esattamente come a marzo. Il calo è purtroppo generalizzato: giù infatti sia i prestiti alle famiglie, scesi dello 0,2% sui dodici mesi (-0,3% a marzo), che quelli alle società non finanziarie, diminuiti su base annua del 2,2%, stessa percentuale del mese precedente. Viceversa, come anticipavamo, il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze è risultato pari al 14,8%.

Bankitalia ha analizzato anche i movimenti dei tassi d’interesse, comprensivi delle spese accessorie, sui finanziamenti erogati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni. Nel mese di aprile 2015 sono stati pari al 2,86% (2,95% a marzo), mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo sono stati calcolati all’8,49% per cento (a marzo era 8,46%).
Infine i tassi d’interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie di importo fino a un milione di euro sono risultati pari al 3,13% (in aumento rispetto al 3,09% di marzo), e quelli di importo superiore a tale soglia sono saliti all’1,78% (era 1,77% a marzo). Piccola contrazione invece per i tassi passivi sul complesso dei depositi in essere: 0,62% ad aprile contro lo 0,65% del mese precedente.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy