89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti personali: requisiti necessari richiesti dalle banche

pubblicato da il 5 novembre 2015
Prestiti personali: requisiti necessari richiesti dalle banche

Come è noto praticamente a tutti, i prestiti personali sono una forma di finanziamento a privati erogati da una banca o da una società finanziaria specializzata, attraverso cui si riceve una somma di denaro e si impegna a restituirla in maniera rateizzata entro un determinato periodo. A differenza dei prestiti finalizzati, i prestiti personali non collegati né vincolati all’acquisto di uno specifico bene o servizio, e durante il periodo di rimborso prevedono l’applicazione di interessi fissi o variabili e degli oneri indicati nel cosiddetto TAEG, sigla che sta per Tasso Annuo Effettivo Globale.

Non è sempre facile ottenere prestiti personali. Qualsiasi istituto di credito adotta infatti criteri molto rigidi e specifici per la valutazione di una richiesta di un finanziamento, attenendosi alle direttive generali disposte dalla Banca d’Italia. Normalmente per accedere a un prestito sono necessari i seguenti requisiti:

  • Età compresa tra 18 e 70 anni (ma sul limite massimo possono esserci eccezioni)
  • Capacità di rimborso, dimostrabile attraverso l’esibizione della busta paga in caso di lavoratore dipendente, della dichiarazione dei redditi in caso di lavoratore autonomo o e del cedolino della pensione per i pensionati.
  • Garanzia personale di una terza persona che si impegni a pagare in caso di inadempimento da parte del richiedente. Quest’opzione è richiesta qualora non si abbia la possibilità di dimostrare la propria capacità di rimborso attraverso l’esibizione della busta paga o la dichiarazione dei redditi.

Attenzione però, perché anche nel caso un privato possieda tutti i requisiti appena elencati, la banca potrebbe lo stesso rifiutarsi di erogare il prestito richiesto. Tale eventualità può accadere nel caso la documentazione evidenzi una capacità di rimborso del soggetto richiedente non sufficiente (per esempio il prestito viene rifiutato qualora il richiedente abbia in essere altri contratti di finanziamento che, in aggiunta al prestito richiesto, impegnerebbero oltre un terzo del reddito), o se in passato abbia subito protesti o risultino evidenze di mancati pagamenti relativi a prestiti precedentemente ottenuti.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy