02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Aumentano le richieste di prestiti, ma anche i tassi

pubblicato il 2 maggio 2011

La Banca d'Italia ha tracciato l’andamento del  sistema finanziario italiano. I dati che riguardano i prestiti sono decisamente in controtendenza.

L’analisi dei bilanci delle banche mostra una crescita nella domanda di prestiti da parte delle imprese (con almeno 5 dipendenti) pari al 4,9% da gennaio a febbraio 2011. Anche la domanda di prestiti da parte delle famiglie è aumentata,  +5% rispetto a gennaio. Dati insoliti se si guardano agli aumenti, registrati sempre a febbraio, dei tassi d’interesse sui nuovi crediti concessi alle imprese. I tassi d'interesse hanno recuperato quello che avevano regalato a gennaio 2011: l’incremento ha interessato sia i tassi sui prestiti a 1 milione di euro che i tassi di importo inferiore (passati dal 3,26% di gennaio al 3,32% di febbraio). Sono invece diminuiti, passando dal 3,36% di gennaio al 3,30%, i tassi legati ai mutui per l’acquisto di casa erogati ai privati nel mese di febbraio, mentre crescono (dall'8,78% di gennaio all'8,89%) quelli sul credito al consumo.

Insomma, la buona notizia è che le finanziarie e le banche si sono lasciate alle spalle l’incubo credit crunch e hanno ricominciato a concedere crediti a famiglie e imprese. La cattiva è che i finanziamenti vengono concessi con tassi d’interesse più elevati per ridurre al minimo i rischi.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy