89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti alle famiglie: nel 2015 +13,6% e le previsioni per il 2016/17 sono ottime

pubblicato da il 18 dicembre 2015
Prestiti alle famiglie: nel 2015 +13,6% e le previsioni per il 2016/17 sono ottime

Molto bene i prestiti alle famiglie nel 2015: il mercato del credito ha infatti confermato i segnali di ripresa già registrati nella parte finale del 2014, soprattutto grazie all'aumento del reddito disponibile, ai bassi tassi di interesse applicati e ai buoni interventi di politica monetaria della BCE. Ma non è tutto: le previsioni indicano che per il biennio 2016-2017 il credito alle famiglie continuerà a crescere per il miglioramento delle condizioni economico-finanziarie dei nuclei familiari, favorendo l’acquisto di beni durevoli e gli investimenti in parte rimandati durante gli ultimi anni.

Questi numeri sono stati snocciolati nel corso della 39^ edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio, realizzato da Assofin, CRIF e Prometeia. Nei primi nove mesi del 2015 le erogazioni di credito al consumo hanno registrato quasi 39 miliardi di euro (+13.6% rispetto allo stesso periodo del 2014), a cui corrispondono circa 124 milioni di operazioni di finanziamento (+15.2%) che hanno sostenuto principalmente i consumi durevoli delle famiglie. A trainare infatti la ripresa sono stati i finanziamenti finalizzati all’acquisto di autoveicoli e motocicli (+16.2%) davanti ad arredo (+12,1%) ed elettrodomestici ed elettronica di consumo (+11.9%).

Buona performance anche dei prestiti personali, che dopo aver chiuso il 2014 ancora in calo hanno mostrato una netta ripresa delle erogazioni da gennaio a settembre 2015 (+14.4%), per merito soprattutto del basso livello dei tassi di mercato che ha favorito una forte concorrenza sul prezzo tra gli intermediari e un rinnovamento delle proposte commerciali. Tale vivacità nell’offerta ha indotto molti clienti a trasferire i contratti presso altri istituti, alla ricerca di condizioni più favorevoli.

Infine anche i finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio o pensione, dopo il calo del 2014, sono tornati a mostrare una crescita dei flussi finanziati nei primi nove mesi del 2015 (+6.8%). A trainare sono state in special modo le erogazioni ai pensionati, che hanno pesato per il 47% del totale, ma anche quelle ai dipendenti pubblici e privati hanno dato un buon contributo.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy