02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti alle famiglie: boom delle richieste ad aprile 2015, +10,8%

pubblicato da il 7 maggio 2015
Prestiti alle famiglie: boom delle richieste ad aprile 2015, +10,8%

Il trend dei prestiti alle famiglie italiane, nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati, continua a mantenere il segno positivo anche ad aprile 2015: nel mese appena concluso la domanda ha fatto registrare un ottimo incremento del 10,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Si tratta dell’aumento più consistente degli ultimi anni, che va a consolidare la crescita in atto ormai da diversi mesi dopo un prolungato periodo di sofferenza.

Il dato è ancor più significativo se si tiene conto che nei primi quattro mesi del 2015 le richieste di prestiti sono aumentate del +8,6% rispetto al medesimo periodo del 2014. Un balzo incoraggiante seppur ancora in significativo ritardo in confronto ai numeri registrati nel 2010 e nel 2011. Segno che le famiglie iniziano a mettersi alle spalle il periodo più duro della crisi ma l’uscita dal tunnel sta avvenendo piuttosto lentamente.

Entrando maggiormente nel dettaglio delle cifre fornite da Eurisc, si nota che ad aprile i prestiti finalizzati hanno fatto segnare un aumento della domanda pari a +11,1%, soprattutto grazie alla richiesta di finanziamenti per l’acquisto di auto e moto. I prestiti personali sono invece cresciuti del +10,6%. Nel complesso l’importo medio delle domande presentate è stato pari a 8.439 euro (+5,8% rispetto ad aprile 2014), anche se la fascia di importo prevalente è risultata essere ancora quella inferiore ai 5.000 euro, con una quota in crescita pari al 50,7% del totale.

Infine, per quanto riguarda l’età dei richiedenti i prestiti, gli ultimi numeri mettono al primo posto la fascia compresa tra i 45 e i 54 anni con il 25,6%. Una statistica, quest’ultima, non del tutto incoraggiante nei confronti dei giovani, molti dei quali sono ancora limitati dal fenomeno del precariato. Del resto, come hanno suggerito i recenti dati Istat, per valutare l’impatto del Jobs Act e dei relativi contratti a tutele crescenti, che secondo le intenzioni dovrebbero consentire un più ampio accesso ai prestiti, ci vorrà ancora del tempo.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy