02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Le offerte di cessione del quinto per protestati e cattivi pagatori

pubblicato da il 21 aprile 2015
Le offerte di cessione del quinto per protestati e cattivi pagatori

L’impossibilità, anche temporanea, di far fronte senza ritardi al rimborso delle rate di un finanziamento può comportare problemi non indifferenti non solo nel presente, ma anche nell’eventuale futuro accesso al credito per nuove esigenze di liquidità.

Il problema, purtroppo noto e sempre più comune negli ultimi anni, riguarda sia i cosiddetti cattivi pagatori, inseriti in elenchi consultabili da banche e finanziarie e determinanti all’esito della richiesta di finanziamento, sia i protestati, in una posizione ancora più difficile perché inseriti d’ufficio nel Registro Informatico dei protestati della Camera di Commercio, conseguentemente a gravi e ripetute insolvenze o pignoramenti.

Concedere prestiti a protestati e cattivi pagatori, aventi una storia creditizia macchiata da problemi finanziari è sicuramente più difficile, ma non impossibile, soprattutto se i soggetti indicati possono contare su un lavoro dipendente o se sono pensionati. Sono piuttosto diffuse infatti le opzioni di cessione del quinto aperte esplicitamente anche a chi ha avuto disguidi finanziari. IBL Banca ad esempio concede prestiti per cessione del quinto senza giustificativi di spesa, di durata variabile tra i 24 e i 120 mesi, a rata e tasso fissi, senza spese di intermediazione.
Altra tipica soluzione per chi ha avuto o ha tuttora problemi finanziari, ma dispone di uno stipendio fisso, è il prestito con delega, che seguendo lo stesso meccanismo permette di rimborsare finanziamenti di importo maggiore a rate mensili più consistenti, fino a due quinti dello stipendio. Anche questa opzione è disponibile presso IBL Banca.


Findomestic propone ai lavoratori a tempo indeterminato con altri finanziamenti attivi o problemi finanziari pregressi prestiti con cessione del quinto dello stipendio fino a 120 rate, a tasso fisso senza commissioni né imposta di bollo, con copertura assicurativa. L’offerta è valida anche per i pensionati. Quinto BancoPosta è invece la soluzione aperta da Poste Italiane ai pensionati Inps - ex Inpdap e ai dipendenti pubblici con difficoltà di accesso al credito, anche senza conto corrente bancario o postale. Permette rimborsi tramite cessione del quinto della pensione o dello stipendio fino a 120 rate. L’anzianità di servizio richiesta per i lavoratori parte dai 3 mesi. Per i pensionati la copertura vita obbligatoria è a carico della banca.

È bene ricordare infine che la presenza negli elenchi di cattivi pagatori e protestati è sempre temporanea e, soprattutto nel primo caso, tanto più breve quanto rapidamente si risolve il disguido che ne è all’origine.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy