89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti: a febbraio 2015 +10,1%, mai così bene negli ultimi 4 anni

pubblicato da il 4 marzo 2015
Prestiti: a febbraio 2015 +10,1%, mai così bene negli ultimi 4 anni

Continua il trend positivo nella richiesta di prestiti dalle famiglie italiane: a febbraio 2015 l’aggregato prestiti personali + prestiti finalizzati ha infatti fatto segnare un +10,1% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, determinando la miglior performance in termini assoluti degli ultimi 4 anni. Un risultato che riflette l’aumentata fiducia delle famiglie italiane verso il futuro dopo un lungo periodo di incertezza.

Entrando maggiormente nel dettaglio, i dati forniti da EURISC, il sistema di informazioni creditizie di CRIF, rivelano come i soli prestiti personali abbiano registrato a febbraio un +11,1% di richieste rispetto al corrispondente mese del 2014, segnando la variazione più elevata degli ultimi 20 mesi. Lievemente inferiore, ma sempre positivo, l’incremento registrato dai prestiti finalizzati, che hanno raggiunto un +9,3%, trainati soprattutto dalle esigenze di rateizzazione dell’acquisto di auto e moto, mentre ancora non si vede una decisa ripresa negli acquisti a rate di arredamento, elettronica, elettrodomestici, viaggi e spese mediche.

Per quanto riguarda invece l’importo medio dei prestiti, è emerso che a febbraio 2015, nel complesso dei prestiti personali + finalizzati, sia stato pari a 7.879 euro, ancora in contrazione rispetto a quello registrato nello stesso mese del 2014 e ben al di sotto dei valori registrati negli anni pre-crisi, ma per il secondo mese consecutivo in aumento dopo continue contrazioni. Questo vuol dire che sebbene la fiducia nel futuro sia innegabilmente cresciuta e si veda finalmente la fine del tunnel della crisi economica, gli italiani preferiscono per il momento investire piccole cifre.
In particolare, per i prestiti finalizzati l’importo medio è stato pari a 5.231 euro (+5,1% su febbraio 2014), mentre per i prestiti personali la media si è assestata a 10.782 euro (pesante -8,1%). La notevole differenza tra i due dati è dovuta alla particolare natura dei prestiti personali, che prevedono importi più elevati e durate più lunghe rispetto ad altre tipologie di finanziamento.

L’ultima curiosità relativa ai prestiti alle famiglie a febbraio 2015 riguarda la classe di età dei richiedenti. Nel mese appena trascorso sono stati gli appartenenti alle classi centrali, ovvero quella compresa tra i 35 e 44 anni e quella tra i 45 e 54 anni, ad aver presentato il maggior numero di richieste di prestiti, rispettivamente con il 24,7% e il 25,7% del totale. E’ ovviamente degna di nota soprattutto la dinamica positiva rilevata per la fascia di popolazione più giovane, indice di ripresa a livello economico e lavorativo.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy