02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti 2014: segnali incoraggianti per il credito alle famiglie

pubblicato da il 29 giugno 2014
Prestiti 2014: segnali incoraggianti per il credito alle famiglie

L’ultimo Osservatorio sul Credito al Dettaglio, realizzato da Assofin, CRIF e Prometeia, aveva evidenziato nel 2013 una nuova contrazione del credito alle famiglie, in prosecuzione di un preoccupante trend in atto ormai dall’anno precedente. Tuttavia, nel primo trimestre del 2014 i flussi di nuovi crediti sono tornati a crescere rispetto allo stesso periodo del 2013, in particolare quelli dei prestiti per acquisto abitazioni (+6,2%) e altri mutui (+12,4%). Il segno positivo è probabilmente dovuto al ritrovato clima di fiducia delle famiglie in seguito ai primi segnali della possibile fine della fase recessiva.

Piuttosto ferma invece, ma per fortuna non in grave calo, l’attività di erogazione di credito al consumo, che dopo la chiusura in negativo del 2013 (-5.3%) nel primo trimestre del 2014 è rimasta stabile (-0.2%). Tale trend è sostenuto dal buon andamento dei flussi veicolati dalle carte rateali/opzione (+3%) e dalla ripresa dei finanziamenti finalizzati per auto e moto (+2,1%), mentre si sono mostrate ancora decisamente deboli le erogazioni per altre tipologie di prodotti come i prestiti per arredamento, elettronica ed elettrodomestici, viaggi e spese mediche (-6,1%).

Anche per quanto riguarda i prestiti personali si è registrata un’incoraggiante attenuazione della contrazione nel primo trimestre del 2014 (-1.9%), soprattutto se rapportato allo spaventoso calo nel 2013 (-9.6%). Le ragioni dell’andamento ancora negativo vanno ricercate nella maggiore prudenza di famiglie e istituti eroganti verso un prodotto che prevede mediamente importi e durate più lunghe ed è più rischioso rispetto ad altre tipologie di finanziamento. Viceversa in calo i finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio o pensione (-2,2%).

Secondo l’Osservatorio, questa “ripresina” è solo il primo step di una più ampia ripresa del mercato del credito alle famiglie che nel triennio 2014-2016 si dovrebbe consolidare gradualmente, sebbene la cautela dell’offerta e l’incertezza da parte delle famiglie manterranno modesti i ritmi di crescita. Nel triennio 2014-2016 i flussi di finanziamenti alle famiglie concessi da banche e società finanziarie saranno infatti ancora più contenuti rispetto agli anni pre-crisi.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy