02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Usura: dal Ministero dell’Economia 32 milioni per imprese e famiglie

pubblicato da il 17 dicembre 2014
Usura: dal Ministero dell’Economia 32 milioni per imprese e famiglie

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stanziato oltre 32 milioni di euro in contributi finalizzati alla concessione di garanzie sul credito a imprese e famiglie al fine di prevenire il fenomeno dell’usura. Lo ha deliberato la commissione di gestione del “Fondo per la prevenzione dell’usura”, che opera dal 1998 ed è alimentato con i proventi delle sanzioni antiriciclaggio.

Attraverso questo fondo il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia ha erogato negli ultimi 16 anni circa 590 milioni di euro finalizzati alla concessione di garanzie. Tali risorse hanno consentito di garantire oltre 68.000 finanziamenti, per un importo complessivo di oltre 1,8 miliardi di euro, grazie al meccanismo della leva finanziaria.

A beneficiare dei contributi del Fondo saranno quest’anno 33 fra associazioni e fondazioni del Terzo Settore che svolgono attività di assistenza e solidarietà in favore dei soggetti in difficoltà economica, nonché 144 Confidi, i consorzi che svolgono attività di prestazione di garanzie per agevolare le imprese nell'accesso ai finanziamenti, a breve medio e lungo termine, destinati alle attività economiche e produttive. Più precisamente, così come stabilito dall’art. 15 della legge 7/3/96 n. 108 che ha istituito il Fondo per la prevenzione dell’usura, il 30% dei contributi andrà in favore delle fondazioni e delle associazioni, mentre il restante 70% sarà destinato ai Confidi.

I contributi statali saranno dati in gestione ai beneficiari con vincolo di destinazione per la prestazione di garanzie alle banche e agli intermediari finanziari, al fine di favorire l'erogazione del prestito a soggetti che incontrano vera difficoltà di accesso al credito.
In particolare, i Confidi garantiranno fino all’80% dei finanziamenti a medio termine (cioè fino a 8 anni) e incrementi di linee di credito a breve termine a favore delle PMI a elevato rischio finanziario, ossia le imprese cui sia stata rifiutata una domanda di finanziamento anche se già garantita al 50% dagli stessi Confidi.

L’elenco completo dei Confidi, delle associazioni e delle fondazioni beneficiarie delle garanzie sul credito, con l’ammontare dei contributi concessi a ciascuno, è disponibile sul sito del Dipartimento del Tesoro.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy