89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Prestito d'onore per gli allievi dell'Accademia Teatro alla Scala

pubblicato da il 28 novembre 2013
Prestito d'onore per gli allievi dell'Accademia Teatro alla Scala

Il Comune di Milano ha deciso di sostenere il talento degli allievi dell’Accademia Teatro alla Scala attraverso lo strumento del prestito d’onore: sarà infatti attivato un fondo di garanzia, dalla dotazione iniziale di 50.000 euro, volto a favorire l’accesso al credito agli studenti meritevoli dell’Accademia in condizioni economiche svantaggiate. Il progetto è stato sviluppato con la collaborazione di Fondazione Welfare Ambrosiano, Fondazione Accademia Teatro alla Scala e UBI Banca.

Ad accedere ai prestiti, che potranno variare da un minimo di 1.000 euro a un massimo di 8.000 euro concessi a un tasso di favore fisso al 4%, sono gli studenti residenti in Italia che abbiano superato l’esame di selezione di un corso dell’Accademia Teatro alla Scala. Studenti che abbiano una dichiarazione Isee inferiore o pari a 27.000 euro per gli allievi residenti a Milano e hinterland e 37.000 euro per gli altri allievi in regola con il pagamento delle tasse d’iscrizione.

L’Accademia del Teatro alla Scala, in fase di selezione, consegnerà un apposito modulo di richiesta di ammissione al bando per l’accesso al prestito d’onore. Gli allievi ammessi dovranno recarsi presso la filiale del Banco di Brescia (Gruppo UBI) in via Silvio Pellico 10/12 a Milano, dedicata alla gestione delle richieste del prestito. A seguito di esito positivo della valutazione del merito creditizio da parte dell’Istituto bancario e della Fondazione Welfare Ambrosiano, quest’ultima rilascerà la garanzia necessaria all’erogazione del prestito.

Raggiante il presidente dell’Accademia Teatro alla Scala, Pier Andrea Chevallard: “Questa iniziativa è un’occasione importante, che viene incontro a quei giovani dotati di talento che l’Accademia scaligera, grazie ad un corpo docente di caratura internazionale, segue con costante impegno, con l’obiettivo di affinarne la preparazione per avviarli ad una carriera professionale di successo”. L’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano, Cristina Tajani, ha invece ricordato che il prestito d'onore è uno strumento efficace per accompagnare gli allievi meritevoli in percorsi formativi che favoriscano il loro inserimento nel mondo del lavoro.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy