02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Riorganizzare i prestiti e trovare nuovi fondi con CreditExpress Compact di UniCredit

pubblicato da il 14 marzo 2015
Riorganizzare i prestiti e trovare nuovi fondi con CreditExpress Compact di UniCredit

Avere più prestiti all’attivo, aperti magari in tempi diversi con la stessa finanziaria o con diversi istituti di credito, può aggravare le spese di gestione e richiedere una maggiore attenzione nell’organizzare i tempi di rimborso e nel monitorare rate e interessi. Una facile soluzione in questi casi è ricorrere al consolidamento debiti, una formula creditizia che permette, una volta scelto l’istituto di credito e la soluzione finanziaria che risponde maggiormente alla proprie esigenze, di riunire in una sola rata presso il nuovo referente tutti i finanziamenti, ed ottenere, se necessario, nuova liquidità.

UniCredit fornisce questo servizio finanziario attraverso la formula di consolidamento debiti CreditExpress Compact. Scegliendo questa soluzione il cliente può chiedere l’apertura di un nuovo prestito personale che va a sostituire tutti quelli aperti precedentemente, sia con UniCredit che con altre finanziarie, e compattare il debito così da avere un’unica scadenza mensile da gestire, vale a dire un’unica rata da rimborsare, costante fino all’estinzione del finanziamento. Come per altre tipologie di prestiti UniCredit, la rata avrà un importo arrotondato, ad esempio 100, 200 o 350 euro, per semplificare il suo conteggio nel bilancio mensile. CreditExpress Compact può essere richiesto anche per sostituire un solo finanziamento attivo presso un altro istituto, se giudicato meno conveniente.

CreditExpress Compact propone finanziamenti da 3.000 a 50.000 euro, rimborsabili a tasso fisso e rata costante per una durata compresa tra i 36 e i 120 mesi, tramite addebito automatico sul conto corrente. Alla richiesta di finanziamento sarà necessario presentare un documento d’identità valido, il codice fiscale e il permesso di soggiorno se si è cittadini extracomunitari. Possono accedere al finanziamento lavoratori dipendenti, autonomi o pensionati, che presentino la relativa documentazione di reddito: ultima busta paga, modello Unico o cedolino della pensione. Sarà infine necessario documentare l’estinzione anticipata di finanziamento presso altro istituto.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 18 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy