89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

BancoPosta: le soluzioni per ottenere un prestito senza conto corrente

pubblicato da il 11 maggio 2015
BancoPosta: le soluzioni per ottenere un prestito senza conto corrente

Ottenere un prestito personale senza conto corrente è oggi possibile, sfruttando le alternative messe a disposizione da diversi istituti di credito e finanziarie per venire incontro a questa particolare esigenza. Se anche nella maggior parte dei casi, infatti, ai fini dell’approvazione della richiesta di finanziamento è necessario fornire un conto corrente d’appoggio, preferibilmente o a volte necessariamente aperto presso la stessa banca che erogherà l’importo richiesto, esistono soluzioni di compromesso, rappresentate dalle nuove carte prepagate con IBAN e dal credito revolving, per prestiti finalizzati rimborsabili a rate.

Quest’ultima opzione è indicata per chi ha necessità di finanziare particolari acquisti, dilazionando un pagamento gravoso da affrontare in un’unica soluzione. Le carte “evolute” con IBAN consentono invece, evitando i costi di gestione di un vero e proprio conto corrente, di sfruttarne comunque le principali funzionalità, e nel caso di un prestito, consentire l’accredito della somma richiesta e il rimborso rateale di quanto dovuto, tramite addebito diretto. BancoPosta fornisce un’ulteriore alternativa con il prestito SpecialCash Postepay, destinato a tutti i titolari di una semplice ricaricabile Postepay, attraverso tre opzioni di credito definite:

  • 750 euro da rimborsare in 15 mesi, TAEG 18,21%
  • 1.000 euro rimborsabili in 20 mesi, TAEG 16,51%
  • 1.500 euro in 24 rate mensili, TAEG 15,46%.

Se poi si dispone di una Postepay Evolution, prepagata ricaricabile con IBAN, è possibile richiedere prestiti di importo superiore, fino a 20.000 euro.

Richiedendo un prestito Prontissimo BancoPosta, i titolari di una Postepay Evolution possono ottenere importi da 1.750 a 20.000 euro, esattamente come i titolari di un conto corrente bancario, rimborsabili a rate, da 24 a 84 mesi, senza spese di istruttoria, incasso rata, gestione della pratica o invio di comunicazioni periodiche, né costi per l’eventuale estinzione anticipata. Il TAN fisso applicato è del 12,50%, TAEG 13,45%. Prontissimo BancoPosta è disponibile anche per chi non ha né conto corrente né Postepay Evolution, ma in questo caso la cifra massima concessa è di 10.000 euro, erogati tramite bonifico domiciliato in ufficio postale e rimborsabili attraverso bollettini postali. Tassi e condizioni descritti sono validi fino al 30 giugno 2015.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Tutte le finanziarie

Guide ai prestiti

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy