89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Silver cohousing, le nuove convivenze over 65 per affrontare la crisi abitativa

pubblicato da il 18 marzo 2014
Silver cohousing, le nuove convivenze over 65 per affrontare la crisi abitativa

Un coinquilino per dividere le spese. Una soluzione efficace diffusa da anni soprattutto tra giovani e studenti oggi risulta interessante anche per l’ampia fascia di pensionati rimasti soli e in difficoltà nell’affrontare l’elevato costo della vita.

Un’inchiesta recentemente pubblicata da la Repubblica.it offre un’interessante panoramica sull’argomento. Le convivenze “argentate” offrono indubbi vantaggi, non solo economici, ma anche di assistenza e sostegno nell’affrontare la solitudine. Dividere affitto, bollette, spese alimentari permette di avere maggiore liquidità per far fronte a imprevisti e spese mediche, mentre l’aiuto reciproco nelle attività giornaliere può rappresentare per gli anziani un importante stimolo a mantenersi attivi, influenzare positivamente l’umore e quindi il benessere psicofisico.

Le storie di successo riportate nell’inchiesta ne danno conferma. Per una popolazione anziana in continuo aumento il silver cohousing è una valida alternativa alle soluzioni tradizionali per affrontare la crisi abitativa, che ha visto impennarsi la vendita della nuda proprietà (+12,5% tra il 2012 e il 2013) soprattutto nelle grandi città.

Secondo i dati forniti da Sandro Polci, esperto del Centro Ricerche Economiche Sociali di Mercato per l’Edilizia e il territorio, sono 3,5 milioni gli anziani che vivono soli oggi in Italia, quasi un terzo dei quali in case troppo grandi, di più di quattro stanze. Dalle nuove convivenze deriverebbe quindi anche una migliore gestione del patrimonio immobiliare, oltre a una riduzione della domanda di assistenza sociale e sanitaria e un miglioramento sensibile della qualità della vita. Per farsi un’idea dei vantaggi in termini economici, secondo quanto riferito da Polci in merito allo studio compiuto sull’argomento, “per ogni nucleo di coabitazione e condivisione si può generare una liberazione di risorse pari a 352 euro al mese per nuclei di due persone, fino a 1.028 euro al mese per un nucleo di quattro persone”.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy