89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Così gli over 65 potranno trasformare la casa in denaro

pubblicato da il 11 luglio 2014
Così gli over 65 potranno trasformare la casa in denaro

È stata approvata in queste ore dalla Camera la proposta di legge riguardante il prestito vitalizio ipotecario, che modifica la normativa precedente con l’obiettivo di rendere il mutuo più conveniente per i mutuatari che ne faranno richiesta e di offrire maggiori garanzie alle banche. Il prestito vitalizio è un particolare mutuo (nei paesi anglofoni viene chiamato ‘home equity loan’) che viene erogato agli over 65 proprietari di un immobile, previa iscrizione dell’ipoteca sull’abitazione a favore della banca o dell’intermediatore finanziario.

L’entità del prestito varia in base al valore di mercato dell’abitazione, stabilito da una perizia, dal sesso e dall’età dei richiedenti; mentre le modalità di rimborso possono essere decise dai proprietari che nel frattempo mantengono il possesso dell’immobile, impegnandosi a mantenerlo in buono stato, a non venderlo e a non affittarlo.

Una volta ricevuto il finanziamento, infatti, cominceranno a cumularsi degli interessi sulla somma prestata che verranno detratti dal valore della casa solo alla chiusura del contratto, cioè nel momento del decesso dei proprietari. Gli eredi potranno a quel punto decidere di: vendere l’abitazione (o direttamente secondo le tempistiche previste dalla legge o dando mandato alla banca che ha erogato il prestito), estinguere il debito in un’unica soluzione con l’incasso, trattenendo l’eventuale eccedenza tra la somma da restituire e quanto ottenuto dalla vendita; oppure estinguere il debito rimborsando capitale e interessi, e tornare in possesso dell’abitazione.

Il prestito può tuttavia essere reso anche gradualmente secondo un piano concordato al momento della sottoscrizione del contratto. Quest’ultimo può inoltre essere chiuso in qualsiasi momento dagli stessi mutuatari che dovranno a quel punto restituire capitale e interessi.

La proposta di legge, presentata dai deputati del Pd Marco Causi e Antonio Misiani, che modifica la legge 203/2005, punta a offrire alle persone anziane proprietarie di un immobile l’opportunità di disporre di liquidità aggiuntiva per qualsiasi esigenza o anche solo per integrare la pensione mensile. Una delle novità introdotte prevede, ad esempio, che al mutuatario o agli eredi non possano comunque essere richieste somme superiori al valore dell’immobile.

Secondo alcune stime del quotidiano La Repubblica, sarebbero circa 200 mila i proprietari di immobili over 65 che grazie al prestito vitalizio potrebbero trasformare la casa in denaro contante, immettendo nel circuito finanziario circa 20 miliardi di euro.

 

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy