02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Mutui ristrutturazione e sostituzione, le proposte di Banca Mediolanum e BancoPosta

pubblicato da il 3 settembre 2015
Mutui ristrutturazione e sostituzione, le proposte di Banca Mediolanum e BancoPosta

Avere già attivato un finanziamento per la casa non impedisce di valutare nuove offerte alla ricerca del miglior mutuo, accessibile senza oneri aggiuntivi tramite surroga. Se però si desidera anche ottenere nuova liquidità da destinare a interventi di ristrutturazione può rendersi necessario ricercare soluzioni specifiche, messe a disposizione da banche e finanziarie, per estinguere il mutuo già in essere e sostituirlo con un nuovo finanziamento che includa la somma aggiuntiva necessaria.

Banca Mediolanum offre questa possibilità con la formula Mutuo Scambio + Ristrutturazione Riparti Italia, una soluzione che permette di finanziare fino all’80% del valore dell’immobile, partendo da una quota minima di 25.000 euro. All’operazione si applicano spesa di perizia per 750 euro e spese di istruttoria pari allo 0,90% dell’importo finanziato, a partire da un minimo di 600 euro fino a un massimo di 1600.
Mutuo a tasso variabile su base Euribor, Riparti Italia può essere rimborsato su una durata compresa tra i 10 e i 20 anni, lo spread massimo applicato è pari all’1,40%. Entro la fine del 2015 è ancora possibile ottenere il bonus fiscale sulle ristrutturazioni e detrarre il 50% delle spese per gli interventi edilizi, nel limite dei 96.000 euro. Rientra nei costi detraibili anche l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, per una spesa massima di 10.000 euro.

BancoPosta applica alle nuove richieste di Mutuo Sostituzione + Ristrutturazione pervenute entro il 30 novembre 2015 uno spread promozionale del 2,20%, per finanziamenti a tasso fisso, misto o variabile su base Euribor. Non sono previste spese di incasso rata e comunicazioni periodiche e la polizza incendio è gratuita, a carico della banca. Il mutuo può avere una durata compresa tra i 10 e i 30 anni e consente, entro un importo complessivo del finanziamento non superiore all’80% del valore dell’immobile, di ottenere una quota fino al 40% del valore commerciale dell’abitazione da destinarsi agli interventi di ristrutturazione. L’importo minimo finanziabile con questa soluzione è di 15.000 euro. Sono richieste 300 euro di spese di istruttoria e 300 euro per la perizia.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy