89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Mutui rinegoziabili e rimborsi flessibili, qualche esempio

pubblicato da il 12 gennaio 2016
Mutui rinegoziabili e rimborsi flessibili, qualche esempio

Scegliere un mutuo rinegoziabile significa lasciare aperta la possibilità, nel periodo di rimborso, di variare alcune condizioni stabilite inizialmente, principalmente per quanto riguarda la tipologia di tasso di interesse applicata. Se la simulazione del mutuo al momento della stipula può far apparire più conveniente il tasso fisso rispetto a quello variabile non è certo che questo vantaggio valga sull’intera durata del rimborso, a distanza ad esempio di dieci anni. Il cliente che ritiene di poter trarre profitto in futuro dal passaggio da una tipologia di tasso all’altra può quindi optare per un mutuo misto o rinegoziabile, che di norma ogni due o cinque anni permetta di cambiare le condizioni del rimborso così come di lasciarle immutate se ritenute convenienti.

Un esempio di mutuo rinegoziabile è Gran Mutuo Cambio Scelta di Cariparma Crédit Agricole. Senza applicare costi aggiuntivi questo finanziamento casa consente ogni due anni di passare dal tasso fisso al tasso variabile o viceversa, mantenendo lo stesso spread. ING Direct propone invece Mutuo Arancio a tasso fisso rinegoziabile, che prevede un periodo tra i 5 e i 10 anni a tasso fisso e poi la possibilità, a intervalli stabiliti da contratto, di confermare la scelta, sfruttando i tassi in vigore al momento in cui il mutuo viene rinegoziato, oppure passare al tasso variabile, per poi eventualmente tornare al fisso più avanti.

Un’altra possibilità aperta ai clienti che cercano flessibilità nel rimborso è quella di valutare mutui casa che riservino più di altri opzioni personalizzabili e modificabili nel corso del tempo. Un esempio è Mutuo Su Misura Elite di BNL, a tasso variabile e rate semestrali. In questo caso il cliente rimborsa ratealmente, a scadenze di sei mesi, la sola quota interessi, mentre la quota capitale viene rimborsata in base a un piano personalizzato, deciso dal cliente stesso. Vengono infatti stabilite da contratto delle percentuali di rimborso da coprire entro date prefissate, ma nel rispetto di questo limite al mutuatario si riserva la possibilità di gestire il rimborso secondo criteri personali legati alle proprie entrate e disponibilità economiche.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy