89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

L’Umbria pensa ai single. A Bolzano doppio mutuo con i fondi pensione

pubblicato da il 26 aprile 2013
L’Umbria pensa ai single. A Bolzano doppio mutuo con i fondi pensione

Il mercato dei mutui langue, ma ogni tanto buone notizie arrivano dagli enti locali. La Regione Umbria, ad esempio, con l’obiettivo di garantire il diritto alla casa per tutti, ha messo sul piatto un milione e mezzo di euro a sostegno dei single, fascia sociale che solitamente non riesce ad accedere alle agevolazioni proprio per il fatto di non essere una famiglia nel senso classico del termine.  A tale proposito, è stato lanciato un bando con scadenza 1° luglio 2013 che prevede un contributo in conto capitale di 350 euro al mq. fino a un massimo di 21mila euro. Possono accedere al beneficio le persone che hanno compiuto 30 anni (o li compiranno nel corso nel 2013), anagraficamente “sole” alla data del 17 aprile o che, pur essendo inserite in un altro nucleo familiare, se ne distacchino. L’agevolazione spetta ai cittadini italiani, di un Paese Ue o anche extra europei purché in regola con le norme sull’immigrazione, mentre il reddito Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) dei richiedenti riferito al 2011 non deve superare i 18mila euro. Quanto all’abitazione da acquistare, non può avere una superficie utile di più di 95 mq. e deve essere collocata in un fabbricato composto da almeno due alloggi.

La Giunta provinciale di Bolzano ha invece approvato da qualche giorno un disegno di legge che permetterà di ottenere un doppio mutuo garantito dalle risorse della previdenza integrativa. Chi usufruirà di questa opportunità avrà anche agevolazioni fiscali e contributi dalla Provincia stessa. Il progetto, realizzato in collaborazione con Pensplan, si basa su un nuovo modello di risparmio chiamato “Bausparen” e destinato ai cittadini iscritti a un fondo pensione che, grazie ai versamenti effettuati, investiti dal fondo negli anni, possono ora contare su un capitale che serve da garanzia per accedere a due mutui. Il primo, a tasso agevolato e con sconti fiscali, di importo pari al doppio del capitale accumulato da rendere quando si va in pensione attingendo dal fondo; il secondo, di pari importo, erogato invece dalla banca e da restituire in rate mensili secondo i normali criteri bancari. Al progetto possono aderire, su garanzia della Provincia, coloro che hanno accumulato almeno 15mila euro di contributi previdenziali.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy