89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Agevolazioni prima casa, le previsioni per il 2016

pubblicato da il 9 novembre 2015
Agevolazioni prima casa, le previsioni per il 2016

Cosa deve aspettarsi chi intende acquistare o ristrutturare casa il prossimo anno? La nuova legge di Stabilità, attualmente in esame, promette novità in tema di tassazione degli immobili e sembra voler confermare ed estendere le agevolazioni prima casa in particolare per le giovani coppie. Mentre da un lato si discute della possibilità di abolire Imu e Tasi sull’abitazione principale e delle conseguenze possibili della manovra sulle casse dei comuni, dall’altra il bonus casa ha buone possibilità di essere prorogato fino al 31 dicembre 2016. Ciò significa che si avrà a disposizione ancora un anno per approfittare della detrazione del 50% sui costi della ristrutturazione edilizia e del 65% sugli interventi mirati alla riqualificazione energetica degli edifici.

Per quanto riguarda le agevolazioni sul mutuo specifiche riservate a famiglie monoparentali, giovani coppie e giovani lavoratori atipici, prosegue l’operato del Fondo di Garanzia per i Mutui Prima Casa, dotato per il triennio 2014-2016 di una base di 670 milioni di euro da destinarsi a garanzie statali sui finanziamenti ipotecari, nella misura massima del 50% della quota capitale, per finalità di acquisto, ristrutturazione ed efficientamento energetico.

La nuova legge di Stabilità aggiunge un’occasione di risparmio per le giovani coppie impegnate a completare la loro prima casa. Si parla infatti di un nuovo bonus mobili che vede la possibilità di detrarre il 50% delle spese per l’arredamento anche se gli acquisti non rientrano in un progetto di ristrutturazione. Per accedere a questo beneficio fiscale è richiesto che la coppia costituisca un nucleo familiare da almeno 3 anni, sposati o more uxorio, che almeno uno dei due componenti abbia meno di 35 anni, che le spese accuratamente documentate siano inerenti al mobilio di una casa acquistata per essere adibita ad abitazione principale. Il tetto massimo alla detrazione per questo caso specifico è fissato a 8.000 euro, mentre resta confermato il limite di 10.000 euro alla spesa detraibile in caso di ristrutturazione.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy