02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Mutui, la corsa del tasso fisso non si arresta

pubblicato da il 22 ottobre 2015
Mutui, la corsa del tasso fisso non si arresta

Tassi d’interesse sui mutui mai così bassi in Italia, ma è il tasso fisso che in questo momento sta recitando la parte del leone. Secondo i dati dell’ultimo Rapporto mensile Abi, nel mese di settembre questa tipologia di mutuo ha rappresentato circa i due terzi delle nuove erogazioni confermando un trend in crescita che si registra da qualche mese. Tutto ciò, nonostante l’Euribor, l’indice al quale viene parametrato il tasso variabile, sia ormai da tempo in terreno negativo e, stando a quanto affermano gli analisti, lì resterà ancora lungo, scendendo forse ancora un po’.

Più in particolare, mentre il tasso variabile richiesto dalle banche supera ora mediamente di poco l’1% quello fisso è appena sopra il 2%. Ciò vuol dire che le rate dei mutui a tasso fisso sono più alte di quelle che si pagano se si è scelta la formula variabile. E allora perché i mutuatari oggi preferiscono sborsare mensilmente qualcosa in più? La risposta è semplice. Il mutuo è un prestito di lunga durata e nel giro di 20/30 anni le oscillazioni registrate dai tassi incidono su un mutuo variabile facendo scendere le rate, come è successo negli ultimi mesi, ma anche facendole salire come è già accaduto in passato.

Viceversa, se si opta per un mutuo a tasso fisso si ha la certezza di pagare da subito qualcosa in più ma anche di poter contare su una rata che resta costante per tutta la durata del rimborso del debito. Cosa che rende tradizionalmente il tasso fisso più appetibile per le persone meno propense al rischio ma che adesso fa gola a molti proprio per i quei valori così bassi che potrebbero non ripetersi più. Se a ottobre dello scorso anno, infatti, la rata su un mutuo ventennale a tasso fisso alle migliori condizioni di mercato si attestava su circa 600 euro mensili per un finanziamento da 100mila euro, a parità di condizioni, oggi la rata supera di poco i 500 euro. Supponendo che il risparmio mensile sia di circa 80 euro, vuol dire che in 20 anni si sborsano ben 19.200 euro di meno.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy