02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Il Governo corregge il decreto legislativo sui mutui

pubblicato da il 3 marzo 2016
Il Governo corregge il decreto legislativo sui mutui

Marcia indietro del Governo per quanto riguarda il decreto legislativo sui mutui ipotecari stipulati per l’acquisto della casa che dovrà recepire la Direttiva europea  2014/17 entro il 21 marzo prossimo. La norma, che in prima battuta sembrava dovesse rendere possibile l’esproprio o il pignoramento dell’immobile dopo sole sette rate del mutuo non pagate, senza passare dalla lunga trafila delle aste giudiziarie (che durano in media sette anni), è stata infatti modificata nelle ultime ore.

Il creditore, cioè la banca, con le correzioni apportate, potrà infatti entrare in possesso dell’immobile dopo 18 rate, anche non consecutive, non pagate, con l’obiettivo di rientrare del debito grazie ai proventi della vendita, versando l’eventuale eccedenza al debitore. Mentre se il valore dell’immobile dovesse essere inferiore al debito residuo, con la vendita della casa il debito verrebbe comunque estinto del tutto.

Le correzioni apportate precisano inoltre che la clausola riguardante il passaggio diretto del bene al creditore potrà essere inserita solo facoltativamente nel contratto tra ente finanziatore e mutuatario. Dovrebbe invece restare invariato il comma che regolamenta la valutazione dell’immobile che dovrà essere svolta da “persone competenti e indipendenti” proprio per assicurare una perizia del tutto “imparziale e obiettiva” 

Oggetto della contestazione dei giorni scorsi da parte delle associazioni dei consumatori e delle opposizioni era stata proprio la possibilità data alla banca di vendere automaticamente il bene in caso di morosità, pratica proibita da quanto previsto dal nostro Codice civile (2744) che vieta il cosiddetto ‘patto commissorio’.

Il provvedimento riguarderà infine solo i mutui stipulati dopo l’entrata in vigore della norma e non sarà quindi retroattivo.

Nessun esproprio automatico: la nuova norma tenderà a favorire l’accordo tra Istituto e mutuatario in merito all'estinzione del debito.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy