02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Mutui agevolati Inpdap per dipendenti pubblici e pensionati, come funzionano?

pubblicato da il 14 marzo 2015
Mutui agevolati Inpdap per dipendenti pubblici e pensionati, come funzionano?

Dipendenti pubblici a tempo indeterminato e pensionati iscritti da almeno tre anni alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali dell’Inps, subentrato nel 2011 all’Inpdap, possono usufruire di mutui ipotecari a tasso agevolato per l’acquisto della prima casa o procedere, sempre a condizioni agevolate, alla surroga del mutuo stipulato con un altro istituto di credito per la stessa finalità. L’abitazione, già esistente, deve essere collocata sul territorio nazionale, e sono escluse le unità catalogate tra gli immobili di lusso. Il mutuatario, secondo quanto esplicitato dal regolamento, non può possedere altri immobili sul territorio, fatta eccezione per casi particolari, quali la proprietà di abitazioni assegnate al coniuge in seguito a separazione.

Un mutuo Inpdap, o più correttamente ex-Inpdap, ha una durata variabile compresa tra i 10 e i 30 anni e può finanziare una cifra massima di 300.000 euro. Al finanziamento può essere applicato un tasso fisso o variabile. Il tasso fisso per i mutui erogati dall’ente per il 2015 è fissato al 3,75%. Il tasso variabile è invece pari al 3,50% per il primo anno, con decorrenza dalla terza rata basato sull’indice Euribor a 6 mesi (calcolato su 360 giorni, più 90 punti base, rilevato il 30 giugno o il 31 dicembre del semestre antecedente).

Il pagamento rateale avviene tramite MAV precompilato, che l’ente fornisce direttamente all’interessato. In alternativa è possibile reperire i modelli accedendo all’area riservata del sito internet tramite PIN oppure rivolgendosi alla Direzione Provinciale INPS Gestione Dipendenti Pubblici di riferimento.

Preparata la richiesta di finanziamento, sarà possibile inviarla on line, completa di tutta la documentazione richiesta, pena l’esclusione, dal 1° al 10 maggio 2015, o successivamente, dal 1° al 10 settembre. È possibile infatti far pervenire la domanda, sempre ed esclusivamente per via telematica, dal 1° al 10° giorno dei mesi di gennaio, maggio e settembre di ogni anno.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy