02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Imu, un'imposta dura a morire

pubblicato da il 5 dicembre 2013
Imu, un'imposta dura a morire

A pochi giorni dalla scadenza del 16 dicembre, ultimo giorno utile per versare la seconda rata Imu, ancora regna il caos su chi dovrà pagare e quanto, nonostante l’imposta municipale unica sia in fase di pensionamento. Sicuramente dovranno mettere mano al portafoglio i proprietari di seconde case e quelli che posseggono una abitazione principale che si configura come immobile di lusso, villa o castello, cioè classificato secondo le categorie A1, A8 e A9. Anche in questo caso, però, non tutto è chiaro. Motivo: il calcolo viene effettuato sulle nuove aliquote e, pertanto, l’entità della rata da versare a dicembre si otterrà sottraendo dal dovuto l’acconto di giugno. Ma, dato che i Comuni hanno avuto tempo di deliberare le nuove aliquote sino al 30 novembre, e la loro pubblicazione è prevista entro il 9 dicembre, sono comprensibili le preoccupazioni di commercialisti e Caf (Centri di assistenza fiscale), che temono l’ingorgo, vista l’esiguità dei giorni a disposizione per effettuare il calcolo.

Chi invece ancora brancola nel buio, sono i proprietari di prime case che, nonostante l’abolizione della prima e della seconda rata, rischiano di dover comunque pagare se il Governo, in queste ore, non ci mette una pezza. La confusione si deve al Decreto legge 133 che nella sua formulazione prevede che la seconda rata debba essere versata nel caso in cui i Comuni abbiano deciso di applicare per il 2013 un’aliquota maggiorata rispetto a quella base del 4 per mille previsto dalla legge. L’extra gettito che verrebbe infatti a mancare ai Comuni sarà ripianato solo in parte dallo Stato (60%); mentre il restante 40% è a carico del contribuente che dovrà, se nulla cambia, versare il conguaglio entro il 16 di gennaio. La stessa cosa vale per le seconde case assimilate dai comuni alle abitazioni principali (ad esempio quando l’immobile è di proprietà di una persona che risiede in casa di cura o se data in comodato gratuito a parenti che la utilizzano come abitazione principale).

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy