89 26 26* Lun-Sab 9.00-21.00

Il mercato dei mutui rafforza la sua crescita, nuovi segnali di ripresa per le famiglie

pubblicato da il 7 luglio 2015
Il mercato dei mutui rafforza la sua crescita, nuovi segnali di ripresa per le famiglie

Si rafforza la crescita del mercato dei mutui immobiliari con un 2014 che si chiude con il +6,6% dei mutui per l’acquisto di case e un +44,5% della componente residua degli “altri mutui”. Sono questi i dati emersi dall’Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, CRIF e Prometeia, nel corso del 2014 e nel primo trimestre del 2015.

Nel complesso si può dire che l’attività di erogazione di mutui immobiliari alle famiglie consumatrici ha avuto nel 2014 una netta ripresa. La componente che evidenzia un aumento maggiore, quella degli “altri mutui”, registra addirittura un’impennata del +129,1% nel primo trimestre del 2015, rispetto all’evoluzione più contenuta (+4,7%) dei mutui d’acquisto. Il dato aggregato degli altri mutui comprende la surroga mutuo, i mutui di liquidità, di sostituzione, i mutui per costruzione, i mutui ristrutturazione e quelli per il consolidamento del debito.

Accanto al trend di leggera contrazione degli importi finanziati prosegue quello di riduzione delle durate contrattuali dei nuovi mutui, anche per effetto dell’aumento dell’incidenza delle surroghe. Si assiste a una ripresa del tasso fisso che triplica la sua quota (27%) nel primo trimestre 2015 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La quota più consistente, però, rimane coperta dalle erogazioni a tasso variabile che si attestano al 58%.

Per quanto riguarda il fattore di rischio, il mercato del credito al consumo in generale, con un tasso di default del 2,4%, rivela un livello di rischiosità in progressiva riduzione rispetto all’anno precedente, mentre il segmento dei mutui immobiliari presenta un tasso di default stabile all’1,8%.

L’Osservatorio conclude con alcuni dati previsionali. La ripresa generalizzata dei flussi in atto nel settore del credito al consumo dovrebbe portare a una crescita delle erogazioni favorendo, già dalla fine del 2015, il ritorno, seppur con ritmi contenuti, alla crescita delle consistenze concesse da banche e operatori specializzati. Questo dato si applicherebbe anche per l’acquisto di case, con un’inversione del trend di caduta degli ultimi tre anni.

Vota la news:

Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 17 voti)

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Tutte le banche

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore immobiliare.

Guide ai mutui

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy